Sula dactylatra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sula mascherata
Masked booby with chick.JPG
Sula mascherata australiana (S. d. personata)
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Suliformes
Famiglia Sulidae
Genere Sula
Specie S. dactylatra
Nomenclatura binomiale
Sula dactylatra
Lesson, 1831

La sula mascherata (Sula dactylatra Lesson, 1831) è un uccello marino della famiglia dei Sulidi.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Esistono diverse sottospecie di sula mascherata:

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dettaglio del muso di un esemplare di Sula dactylatra.

Può raggiungere una lunghezza di circa 81-91 cm con una apertura alare di 152 cm e un peso di circa 1500 grammi. Gli esemplari adulti hanno un piumaggio bianco con le ali e la coda bordate di nero e una chiazza scura sul muso. Le differenze tra i due sessi non sono marcate, tuttavia i maschi hanno il becco di colore giallo mentre nelle femmine la gradazione del colore tende più verso il verde. Durante il periodo della riproduzione le femmine hanno una striscia di colore blu alla base del becco. Gli esemplari giovani hanno la testa e il dorso di colore marrone mentre la zona del collo e il ventre sono di colore bianco; servono circa due anni a questi esemplari per avere il piumaggio adulto.

Si nutre principalmente di piccoli pesci che cattura tuffandosi a grande velocità nelle acque del mare durante il volo. Mentre sorvola il mare non emette suoni, produce invece un forte richiamo quando torna alle colonie di nidificazione.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Nidifica in piccole colonie deponendo in piccole buche su spiagge sabbiose due uova che vengono covate da entrambi gli adulti per un periodo di 45 giorni. Nella maggior parte dei casi il pulcino che nasce dall'uovo che si schiude per primo uccide il secondogenito spingendolo fuori dal nido; questo è un comportamento che si riscontra anche nella sula di Nazca[1][2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) David Anderson, Evolution of Obligate Siblicide in Boobies. 1. A Test of the Insurance-Egg Hypothesis in The American Naturalist, vol. 135, n. 3, 1990, pp. pp. 334-350.
  2. ^ (EN) David Anderson, Evolution of Obligate Siblicide in Boobies. 2: Food Limitation and Parent-Offspring Conflict in Evolution, vol. 44, n. 8, 1990, pp. pp. 2069-2080.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Sula dactylatra in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli