Suite francesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johann Sebastian Bach.

Con suite francesi BWV 812-817 ci si riferisce a una raccolta di composizioni per clavicembalo solista di Johann Sebastian Bach.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le suite francesi vennero composte fra il 1722 e il 1725 da Johann Sebastian Bach.[1] Tuttavia, vennero soprannominate francesi solo nel 1762 da Friedrich Wilhelm Marpurg, in contrapposizione con le suite inglesi, un'altra analoga raccolta bachiana.

Il nome venne reso comune da Johann Nikolaus Forkel, che, nel 1802, scrisse: «Vengono generalmente chiamate suite francesi perché sono state scritte secondo il gusto francese».[1] L'opinione del Forkel, però, è sbagliata, in quanto le suite seguono abbondantemente i canoni compositivi italiani.[2]

Il manoscritto originale è perduto e l'ornamentazione varia a seconda delle fonti.[1] Due altre suite, una in la minore BWV 818 e una in si bemolle maggiore BWV 819, in alcuni manoscritti, vengono allegate alle suite francesi. L'ouverture francese BWV 831, nonostante il nome, non ha alcun collegamento con le suite francesi.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Benché le prime quattro suite siano generalmente datate 1722, è possibile che siano state composte precedentemente.[1]

Suite num. 1 in re minore BWV 812[modifica | modifica wikitesto]

  1. Allemanda.
  2. Courante.
  3. Sarabanda.
  4. Minuetto I e II.
  5. Giga.

Suite num. 2 in do minore BWV 813[modifica | modifica wikitesto]

  1. Allemanda.
  2. Courante.
  3. Sarabanda.
  4. Aria.
  5. Minuetto.
  6. Minuetto e trio (in BWV 813a).
  7. Giga.

Suite num. 3 in si minore BWV 814[modifica | modifica wikitesto]

  1. Allemanda.
  2. Courante.
  3. Sarabanda.
  4. Inglese (Bach originariamente chiamò questo movimento gavotta, ma cambiò il nome perché il pezzo manca delle caratteristiche proprie della gavotta).[1]
  5. Minuetto (reso celebre dal videogioco Tetris).
  6. Trio.
  7. Giga.

Suite num. 4 in mi bemolle maggiore BWV 815[modifica | modifica wikitesto]

  1. Allemanda.
  2. Courante.
  3. Sarabanda.
  4. Gavotta I.
  5. Gavotta II.
  6. Minuetto.
  7. Aria.
  8. Giga.

Suite num. 5 in sol maggiore BWV 816[modifica | modifica wikitesto]

Le prime battute vennero scritte nel 1722, ma la composizione venne completata nel 1723.

  1. Allemanda.
  2. Courante.
  3. Sarabanda.
  4. Gavotta.
  5. Bourrée.
  6. Loure.
  7. Giga.

Suite num. 6 in mi maggiore BWV 817[modifica | modifica wikitesto]

  1. Allemanda.
  2. Courante.
  3. Sarabanda.
  4. Gavotta.
  5. Polonaise.
  6. Bourrée.
  7. Minuetto.
  8. Giga.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Johann Sebastian Bach, Französische Suiten, Bärenreiter Urtext.
  2. ^ Christophe Rousset, note del CD French Suites, Ambroisie, AMB9942.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica