Suite bergamasque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Suite bergamasque
Clair de lune Debussy.png
Frammento del terzo movimento, Clair de lune
Compositore Claude Debussy
Tipo di composizione suite
Numero d'opera L. 75
Epoca di composizione 1890-1905
Pubblicazione 1905
Durata media 20 minuti
Organico

pianoforte

Movimenti

quattro (vedi sotto)

La suite bergamasque è una delle più famose suite composte per il solo pianoforte da Claude Debussy. La composizione fu iniziata intorno al 1890, ma significativamente riveduta subito prima della pubblicazione nel 1905. Debussy detestava il precedente stile pianistico in cui erano stati scritti questi pezzi, anche se non si sa quanta parte del Suite sia stata scritta nel 1890 e quanta nel 1905, è chiaro che Debussy ha cambiato i nomi di almeno due dei pezzi. "Passepied" era chiamato "Pavane", e "Clair de lune" era originariamente intitolato "Promenade Sentimentale". Questi nomi provengono da poesie di Paul Verlaine.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La Suite bergamasque consta di quattro movimenti:

  1. Prélude
  2. Menuet
  3. Clair de lune
  4. Passepied

La suite è stata orchestrata da diversi compositori tra i quali André CapletLeopold Stokowski, e Lucien Cailliet. Dimitri Tiomkin trascrisse il terzo movimento per organo per il film Il gigante.

I primi tre movimenti includono un motivo comune

  • "Prélude": Fa-Mi-Fa-Mi-Re (battuta 11)
  • "Menuet": Sol-Fa-Sol-Fa-Mi (battuta 6)
  • "Clair de lune": Fa-Mib-Fa-Mib-Reb (battuta 1-2)

Movimenti[modifica | modifica wikitesto]

"Prélude"[modifica | modifica wikitesto]

Il primo pezzo della suite è chiamato "Prelude", nella tonalità di Fa maggiore e in tempo rubato, pieno di contrasti dinamici, con un inizio e finale vigorosi. Si tratta di un pezzo gioioso, che detiene gran parte del stile barocco che si trova comunemente nei preludi.

"Menuet"[modifica | modifica wikitesto]

La seconda parte della Suite Bergamasque è il "Menuet". Il suo giocoso tema principale contrasta con una sezione centrale alternativa misteriosa e drammatica, questo pezzo è particolarmente originale, in quanto non conforme particolarmente allo stile della maggior parte minuetti. Ancora una volta, Debussy imposta un pezzo molto romanzo sotto le spoglie del vecchio stile della canzona.

"Clair de lune"[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo e più famoso movimento della Suite Bergamasque è "Clair de lune", che significa "chiaro di luna" in francese. Il suo nome deriva dalla poesia di Paul Verlaine lo stesso nome che si riferisce anche a "bergamasques" nella sua strofa iniziale: Votre âme est un paysage choisi / Que VONT charmant Masques et Bergamasques / jouant du Luth et dansant et quasi / Tristes sous leurs déguisements fantasques.

"Passepied"[modifica | modifica wikitesto]

Il movimento finale è "Passepied" in Fa diesis minore, Allegretto ma non troppo. Un passepied è un tipo di danza nata in Bretagna. Il Debussy "Passepied" è un pezzo gioioso , ma anche stranamente medievale, che è sorprendentemente più veloce rispetto ai suoi omologhi barocchi. Durante la maggior parte della sua durata, il pezzo è giocato con arpeggi in staccato nella mano sinistra.