Suikerbrood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Suikerbrood
Il suikerbrood
Il suikerbrood
Origini
Altri nomi sûkerbôlle o sûkerbôle, craquelin
Luoghi d'origine Belgio Belgio
Paesi Bassi Paesi Bassi
Zona di produzione Frisia
Dettagli
Categoria dolce
Ingredienti principali farina, acqua, cannella, zenzero
 

Il suikerbrood ("pane di zucchero"; frisone occidentale: sûkerbôlle o sûkerbôle[1], francese: craquelin) è un pane lievitato differente da una brioche. Contiene una quantità significativa di zucchero, tradizionalmente aggiunto come zucchero a perle, sebbene talvolta si usino cubetti di zucchero[2]. Anche se è mangiato dovunque nei Paesi Bassi e nel Belgio,[3] è specialmente associato con la regione della Frisia[4]. Il Suikerbrood è solitamente aromatizzato con cannella[5] e a volte con lo zenzero[1]. Un uso tradizionale del suikerbrood è a seguito della nascita di un bebè[6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Sûkerbôle, Lekker Frysk. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  2. ^ Lesbrief Groep 5 en 6 in Akkerbouw. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  3. ^ (EN) Noël Haegens, Bread specialties from all over the world, Classofoods. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  4. ^ Pays Bas, Michelin, 2011, p. 16, ISBN 9782067154223.
  5. ^ Nina Nelson, The Netherlands, Batsford, 1987, p. 172, ISBN 978-0713451702.
  6. ^ Jeannette van Ditzhuijzen, Brood als cadeau bij geboorte in Trouw, 7 agosto 2004. URL consultato il 18 ottobre 2011.
cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina