Sue Townsend

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Susan Lillian Townsend (Leicester, 2 aprile 1946Leicester, 10 aprile 2014[1]) è stata una scrittrice e commediografa inglese, nota soprattutto per essere l'autrice della serie di romanzi aventi come protagonista il personaggio di Adrian Mole. Il suo stile tende a combinare elementi comici con note di critica sociale, ma ha scritto anche opere di carattere drammatico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sue Townsend è nata a Leicester nel 1946 ed ha frequentato la scuola elementare Glen Hills, la cui segretaria d'istituto era una certa signora Claricotes, un nome che in seguito la scrittrice attribuirà alla segretaria scolastica dei suoi romanzi. Suo padre era un postino e lei è la maggiore di tre sorelle. Dopo essere stata respinta agli esami finali del ciclo scolastico primario, la Townsend passò alla scuola secondaria di South Wigston[2].

Abbandonata la scuola all'età di 15 anni, ha svolto molti lavori diversi, tra cui l'operaia in una fabbrica e la commessa. Ha sposato un artigiano che lavorava laminati metallici ed ha avuto i primi tre figli prima di compiere 22 anni. Verso i trent'anni si è unita ad un gruppo di scrittori che frequentava il Phoenix Theatre di Leicester[3][4].

Ha quattro figli: Sean, Daniel, Victoria e Elizabeth.

Quando ha iniziato a scrivere il primo libro con Mole, la Townsend viveva al Saffron Lane Estate, a pochissima distanza dalla casa in cui era cresciuto il drammaturgo omosessuale Joe Orton.

La Townsend ha sofferto di diabete per molti anni, e in conseguenza della malattia, nel 2001 è diventata cieca[4], introducendo quindi questa tematica nelle proprie opere.

È scomparsa nel 2014 all'età di 67 anni a seguito di un ictus[5].

L'ispirazione[modifica | modifica wikitesto]

Si ritiene che Il diario segreto di Adrian Mole sia ispirato alle esperienze vissute dai suoi figli alla Mary Linwood Comprehensive School di Leicester. Molti degli insegnanti che compaiono nel romanzo (come Ms Fossington-Gore e Mr Dock) sono basati su persone reali che hanno lavorato nella scuola all'inizio degli anni ottanta. Quando dal libro è stato tratto uno sceneggiato televisivo la maggior parte delle scene sono state girate in un scuola diversa dall'originale, ma che si trovava nelle vicinanze. La Mary Linwood Comprehensive è stata chiusa nel 1997.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I primi due libri della serie hanno attirato molti lettori per la loro descrizione realistica ed ironica della vita intima di un adolescente. I romanzi hanno avuto anche la capacità di catturare parte dello zeitgeist della Gran Bretagna dell'epoca thatcheriana.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi: la serie di Adrian Mole[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi: altre opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988: Rebuilding Coventry
  • 1989: Mr Bevan's Dream
  • 1992: The Queen and I
  • 1997: Ghost Children
  • 2002: Number Ten
  • 2006: Queen Camilla

Opere teatrali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1979: Womberang (Soho Poly)
  • 1981: The Ghost of Daniel Lambert (Leicester Haymarket Theatre) Il teatro ha chiuso nel gennaio 2007
  • 1981: Dayroom (Croydon Warehouse Theatre)
  • 1982: Captain Christmas and the Evil Adults (Phoenix Arts Theatre) ora noto come Phoenix Arts Centre
  • 1982: Bazaar and Rummage (Royal Court Theatre)
  • 1983: Groping for Words (Croydon Warehouse)
  • 1984: The Great Celestial Cow (Royal Court Theatre e tour)
  • 1984: The Secret Diary of Adrian Mole aged 13 3/4 - The Play (Leicester Phoenix) ora noto come Phoenix Arts Centre
  • 1989: Disneyland it Ain't (Royal Court Theatre Upstairs)
  • 1989: Ten Tiny Fingers, Nine Tiny Toes (Library Theatre, Manchester)
  • 1994: The Queen and I (Vaudeville Theatre, in tour in Australia nell'estate 1996 con il titolo The Royals Down Under)

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001: The Public Confessions of a Middle-Aged Woman

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morta Sue Townsend, la creatrice di Adrian Mole in ANSA, 11 aprile 2014. URL consultato l'11 aprile 2014.
  2. ^ Kate Collier, Leicester's leading ladies, BBC, 18 febbraio 2005. URL consultato il 14/11/2008.
  3. ^ Sky Arts: The Book Show, Skyarts.co.uk. URL consultato il 14/11/2008.
  4. ^ a b Lesley White, Sue Townsend, The Times, 15 ottobre 2006. URL consultato il 14/22/2008.
  5. ^ Author Sue Townsend dead: Adrian Mole creator passes away aged 68 (en) mirror.co.uk
  6. ^ Sue Townsend - Woman of the Year Award, BBC, 14 ottobre 2003. URL consultato il 14/11/2008.
  7. ^ Women of The Year Lunch and Assembly, womenoftheyear.co.uk. URL consultato il 14/11/2008.
  8. ^ Summer 2007 Oration - Sue Townsend, Loughborough University, 20 luglio 2007. URL consultato il 14/11/2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 32834681 LCCN: n84142571