Subaru SVX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Subaru SVX
1996 SVX.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Subaru
Tipo principale Coupé
Produzione dal 1991 al 1996
Sostituisce la Subaru XT
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.625 mm
Larghezza 1.770 mm
Altezza 1.310 mm
Passo 2.610 mm
Massa Da 1.590 kg
Altro
Stile Giorgetto Giugiaro
Auto simili Honda Legend Coupé
Lexus SC
Nissan 300ZX
Toyota Soarer
Sub SVX ar.jpg

La SVX è una coupé prodotta dalla casa automobilistica giapponese Subaru dal 1991 al 1996.

Fu venduta in Nord America, Asia, Europa e Oceania; sul mercato domestico era commercializzata come Alcyone SVX.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Presentata nel 1989 al salone dell'automobile di Tokio, la SVX aveva una linea disegnata dall'italiano Giorgetto Giugiaro, che si ispirò per alcuni particolari, come i finestrini, ad auto dell'epoca come la Lamborghini Countach e la DeLorean DMC-12.

Il motore derivava da quello impiegato su altri modelli della casa nipponica come la Legacy e la Impreza: si trattava di un boxer 6 cilindri di 3,3 litri con doppio albero a camme in testa per bancata e 4 valvole per cilindro, che erogava 231 CV a 5.400 giri/min e una coppia di 309 newton metri a 4400 giri/min.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La SVX fu prodotta complessivamente in 24.379 esemplari[1], di cui 14.257 vendute negli Stati Uniti, 2.478 auto in Europa e 5.884 in Giappone.

La SVX nei media[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brian Long, Subaru Impreza: The Road Car & WRC Story, Veloce Publishing, Dorchester, 2006, pag. 66

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili