Students for Liberty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Students For Liberty (SFL) è una organizzazione no-profit statunitense liberale il cui scopo statutario è creare un forum, gestito da studenti, di sostegno a studenti e organizzazioni studentesche impegnate per la libertà[1]. Formata dopo un meeting dove studenti si scambiavano idee sulla propria esperienza nelle organizzazioni studentesche liberali, SFL si è velocemente espansa con il lancio di nuovi progetti ed un network di gruppi di studenti affiliati esponenzialmente[2] crescente.[3][4] Gene Healy del Cato Institute include l'organizzazione tra il movimento per la limitazione del governo.[5]

L'associazione organizza annualmente una conferenza internazionale, e diverse conferenze locali. L'organizzazione è molto cresciuta dalla sua nascita nel 2008:[4] nel 2012 il network includeva 699 organizzazioni studentesche in tutti gli Stati Uniti e in altre nazioni[la fonte citata riporta solo una cartina con un'indicazione generica "nazioni in cui ci sono gruppi attivi" ma l'elenco di tali gruppi e la loro suddivisione per nazione non si trova da nessuna parte].[6] L'espansione di SFL è incoraggiata e supportata dagli studenti che fanno parte del "Campus Coordinator program"[7], il programma dell'organizzazione volto ad avere un rappresentante in ogni campus.

SFL cerca di migliorare la conoscenza dei vantaggi della libertà e della società civile con programmi che si focalizzano su eventi sui diritti degli studenti,[8][9] conferenze,[10][11]pubblicazioni,[4] una rivista accademica[12][13] per articoli di studenti, ed un network di alumni [14].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni studenti che partecivano insieme al Koch Summer Fellowship presso l'Institute for Humane Studies si incontrarono il 24 luglio 2007 per discutere dei successi e delle sfide affrontate dalle organizzazioni di studenti liberali. Nel 2008, Alexander McCobin e Sloane Frost decisero di organizzare una conferenza per 40 studenti coinvolti in organizzazioni studentesche liberali. Man mano altri studenti contattarono gli organizzatori, e si aggiunsero a quelli la cui partecipazione era prevista. La prima conferenza di Students for Liberty fu tenuta alla Columbia University dal 22 al 24 febbraio 2008, e vi parteciparono 100 studenti. La percezione del notevole successo della conferenza incoraggiò gli organizzatori a fondare Students For Liberty, per fornire continuo supporto a gruppi studenteschi.[15][16]

Alexander McCobin parla al CPAC in Washington, DC

Progetti[modifica | modifica wikitesto]

Conferenze[modifica | modifica wikitesto]

SFL organizza ogni anno una conferenza internazionale. La prima portò 100 studenti da 42 diverse scuole site in tre diversi stati a New York City. La seconda portò 153 studenti da 13 stati alla George Washington University.[17] La terza ebbe luogo tra il 13 ed il 14 febbraio alla American University a Washington, DC e vide più di 300 studenti partecipanti. La quarta conferenza internazionale annuale, seguita da ReasonTV, vide il ritorno alla George Washington University dal 18 al 20 febbraio 2011, questa volta con 500 studenti partecipanti.[18][19][20] Questa conferenza internazionale comprese anche la registrazione di una puntata di Stossel, che andò in onda il 31 marzo, nella quale John Stossel ed il Vice Presidente del Cato Institute David Boaz parlarono agli studenti di alcune teorie liberali.[21]

Participanti alla prima conferenza di European Students Liberty European alla Katholieke Universiteit Leuven

Durante il semestre autunnale, SFL tiene diverse conferenze locali in campus in tutti gli USA. Nel 2008, SFL ha tenuto tre conferenze locali alla University of Pennsylvania, Harvard University, ed alla University of Michigan. Nel 2009, SFL ha tenuto sette conferenze locali. Sono state organizzate da gruppi di studenti liberali alla Drexel University, Harvard University, Arizona State University, University of Texas at Austin, Wake Forest University, University of Chicago, ed alla Columbia University. Nel 2010, SFL ha tenuto nove conferenze logali nelle stesse università (eccetto che per la Wake Forest), aggiungendo tre conferenze locali alla Pepperdine University, Kennesaw State University ed alla University of California at Berkeley.[3] Dal 18 al 20 novembre 2011, SFL ha organizzato la prima conferenza europea alla Katholieke Universiteit Leuven in Leuven, Belgio con oltre 200 studenti da 25 diverse nazioni.[6]

Free Books Project[modifica | modifica wikitesto]

SFL, in associazione con la Foundation for Economic Education, fornisce a gruppi di studenti liberali dei libri gratis. I libri in passato hanno compreso lavori di Frederic Bastiat, Henry Hazlitt, e Ludwig von Mises.[10]

Journal of Liberty and Society[modifica | modifica wikitesto]

SFL pubblica una rivista accademica, con revisione paritaria, a cadenza annuale.[12][13] The Prometheus Institute sponsorizza premi per il miglior articolo e due menzioni d'onore basate sulla chiarezza di pensiero, originalità, abilità intellettuale e connessione tra la libertà ed importanti questioni sociali o teoriche. Inoltre propone a tutti i vincitori di un premio di frequentare lo staff del Prometheus Institute per un semestre.[12][13]

Settimana dei diritti degli studenti[modifica | modifica wikitesto]

Il muro permanente della libertà di espressione, a Charlottesville, VA

Per aiutare gruppi di studenti a difendere e diffondere principi di libertà civili, SFL distribuisce Constituzioni edite dal Cato, copie della Guide to Free Speech on Campus della FIRE, e i film 10 Rules for Dealing with Police, Busted: The Citizen's Guide to Surviving Police Encounters, ed Indoctrinate U.[8][9] Un'altra iniziativa consiste nei "muri della libera espressione", in cui i membri della comunità vengono incoraggiati a scrivere le proprie opinioni che rimangono esposte al pubblico per qualche giorno.[22][23][24][25][26][27][28]

E-Leadership Series[modifica | modifica wikitesto]

SFL organizza seminari che sono trasmessi tramite conferenze in streaming. Tenuti settimanalmente durante l'anno accademico sin dal 2009, gli argomenti tendono a concentrarsi su consigli di carriera, economia, storia, legge, leadership, filosofia, politiche pubbliche, parlare in pubblico e statistica. Alcuni dei relatori sono stati Jeffrey Miron della Harvard University, Bob Ewing dell'Institute for Justice, John Hasnas della Georgetown University, Lawrence Reed della Foundation for Economic Education, Jim Lark della University of Virginia, Radley Balko dell'The Huffington Post,David Friedman della Santa Clara University, attivisti LGBTQ come Zach Wahls, Tyler Cowen, Bryan Caplan, Peter Boettke, e Chris Coyne della George Mason University.

Campus Coordinator Program[modifica | modifica wikitesto]

I Campus Coordinators lavorano con i leader di gruppi studenteschi del campusi di una data area per formare e supportare gli stessi gruppi, oltre che valutare l'efficienza e l'efficacia dei programmi.[7] Il programma è stato inaugurato nell'anno accademico 2010–2011.[7] La formazione è fornita dallo staff e da membri del comitato esecutivo. La classe2011–2012 dei Campus Coordinator era formata da 60 studenti da Stati Uniti, Canada e Venezuela.[7]

Alumni For Liberty[modifica | modifica wikitesto]

Alumni For Liberty è un network di professionisti interessati a supportare studenti ed organizzazioni studentesche dedicate al diffondere il liberalismo.[29] Il programma è aperto a tutti gli adulti interessati a supportare il movimento studentesco, che siano stati o no membri di un gruppo studentesco liberale.[14] Il progetto permette di restare coinvolti nel supportare il movimento studentesco con aggiornamenti mensili che descrivono le opportunità come eventi di networking, possibilità di lavoro, sessioni di formazione, cene della leadership, possibilità di supporto finanziario dei migliori gruppi studenteschi, parlare a gruppi di studenti o dargli da mentore.[29]

Struttura organizzativa[modifica | modifica wikitesto]

SFL è una associazione 501(c)(3)[senza fonte] che supporta gruppi di studenti che promuovono il liberalismo. SFL è portata avanti da cinque professionisti full-time ed ha sede a Washington, DC.[10] Organi dell'associazione sono il direttore esecutivo, il comitato direttivo ed il comitato esecutivo (completamente composti da studenti). Alexander McCobin è l'attuale direttore esecutivo. McCobin, laureato alla University of Pennsylvania, è uno studente alla Georgetown University's, presso il Dipartimento di Filosofia.[30]

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011, SFL ha creato un comitato per portare i propri programmi in Europa.[31] Dal 18 al 20 novembre 2011, SFL ha tenuto la prima conferenza europea alla Katholieke Universiteit Leuven a Leuven, in Belgio. Nella stessa sede, si è svolta una seconda conferenza tra l'8 ed il 10 marzo 2013.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Professor Kiesling Headlines Students For Liberty Regional Conference, Northwestern Business Review, 29 settembre 2011. URL consultato il 4 giugno 2012.
  2. ^ Woodruff, Betsy, Moving the Liberty Movement in National Review, 18 febbraio 2013. URL consultato il 18 febbraio 2013.
  3. ^ a b Herald Staff, Libertarians promote justice for all in Boston Herald, 6 novembre 2011. URL consultato l'8 novembre 2011.
  4. ^ a b c Kennerly, Britt, Baby boomer activists pass the protest torch to a new generation in Florida Today (Melbourne, FL), 4 dicembre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  5. ^ Gene Healy, "Don't trust anyone under 30?", [1], Washington Examiner, Washington, DC, March 2, 2010
  6. ^ a b Students For Liberty, "2011–2012 SFL Midyear Report", [2], Washington, DC, December 14, 2011
  7. ^ a b c d Robert Butler, How SFL’s Campus Coordinator Program Changed My Life in Williamson County Libertarian Party, 18 aprile 2012.
  8. ^ a b David French, Greg Lukianoff and Harvey Silverglate "FIRE's 'Guide to Free Speech on Campus'", [3], Foundation for Individual Rights in Education, January 4, 2005
  9. ^ a b Ryan Menezes, Student Rights Week. All week. in Boston University American Civil Liberties Union, 12 settembre 2009.
  10. ^ a b c D.B. Atchison, Foundations of Liberty: Students For Liberty in Free the Future, 15 maggio 2012. URL consultato l'8 giugno 2012.
  11. ^ David K Williams Jr, Dr. Jeffrey Miron on "An Economic Analysis of Drug Legalization" in BlueCarp, 9 novembre 2009.
  12. ^ a b c Aaron Gordon, Journal of Liberty and Society in Kosmos, 8 settembre 2011. URL consultato il 9 giugno 2012.
  13. ^ a b c William Kline, Journal of Liberty and Society Call for Papers in Liberty Studies, 8 febbraio 2011. URL consultato il 9 giugno 2012.
  14. ^ a b Jenna Ashley Robinson, Standing Up to My Alma Mater in John William Pope Center for Higher Education Policy, 10 giugno 2010.
  15. ^ John Stossel "(I Didn't Know) I'm a Libertarian", [4], Stossel, March 31, 2011
  16. ^ Jonathan Perri "Interview: Alexander McCobin of Students For Liberty", [5], HeadCount, January 14, 2011
  17. ^ Damon W. Root, "Students For Liberty", [6], February 13, 2009.
  18. ^ Josh Swain "What We Saw at the Students For Liberty Conference 2011", [7], ReasonTV, February 28, 2011
  19. ^ John Stossel "Students Who Get It!", [8], Townhall.com, March 30, 2011
  20. ^ Gene Healy "Young Libertarian Activists Point Way to Freedom's Future", [9], The Washington Examiner, February 22, 2011
  21. ^ John Stossel "This Week's Show: Students Who Get It!", [10], Fox Business, March 30, 2011
  22. ^ Shawn Raymundo, Students express themselves, without pulling punches in statepress, 22 novembre 2011. URL consultato il 25 novembre 2011.
  23. ^ Staff, Free Speech Week in Pepperdine Graphic, 17 settembre 2010. URL consultato il 25 novembre 2011.
  24. ^ Robert Shibley, Insult Obama? Not on this campus! in The Daily Caller, 23 settembre 2011. URL consultato il 25 novembre 2011.
  25. ^ Stephen Green, Policy protesters take down sign after use of profanity, damages in The Houstonian, 22 settembre 2011. URL consultato il 25 novembre 2011.
  26. ^ Jaclyn Hall, Students 'Draw' Attention to Free Speech Rights on Campus in The Torch, 12 maggio 2011. URL consultato il 25 novembre 2011.
  27. ^ Jacob McNiel, Young Americans for Liberty works for free speech in Daily Kansan, 20 settembre 2011. URL consultato il 25 novembre 2011.
  28. ^ Kevin Opsah, Activism on campus: Recent protests, pending policy review bring USU issues to fore in The Herald Journal, 10 aprile 2011. URL consultato il 25 novembre 2011.
  29. ^ a b Northwood's Deming named to Alumni For Liberty in Midland Daily News, 3 dicembre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  30. ^ Alexander McCobin, Georgetown University. URL consultato il 4 giugno 2012.
  31. ^ About ESFL | Students For Liberty

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]