Stropharia aeruginosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Stropharia aeruginosa
Stropharia aeruginosa big.jpg
Stropharia aeruginosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Strophariaceae
Genere Stropharia
Specie S. aeruginosa
Nomenclatura binomiale
Stropharia aeruginosa
(Curtis) Quél., 1872
Caratteristiche morfologiche
Stropharia aeruginosa
Cappello campanulato disegno.png
Cappello campanulato
Gills icon.png
Imenio lamelle
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
Brown spore print icon.png
Sporata marrone
Ring stipe icon.png
Velo anello
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Nofoodlogo.svg
Non commestibile

Stropharia aeruginosa (Curtis) Quél., Mém. Soc. Émul. Montbéliard, Sér. 2 5: 141 (1872).

Stropharia aeruginosa eF.jpg

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

Convesso o campanulato, poi piano e leggermente umbonato, azzurro-verdastro, glutinoso e con scaglie bianche; giallastro-pallido alla perdita delle scaglie e della glutina; 2-8 cm di diametro.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Bianco-grigie, poi bruno-violacee, con orlo bianco e adnate al gambo, con lamellule, rade.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

50-90 x 4-8 mm, biancastro, azzurrino, liscio, più o meno cilindrico; cosparso di piccole squamette biancastre.

Anello[modifica | modifica wikitesto]

Ampio, membranoso, caduco, spesso colorato superiormente da strie bruno-violacee per la caduta delle spore.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Blu-biancastra o bianca, inconsistente.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

Bruno-violacee in massa, ellittiche, 7-9,5 x 4-5,4 μm.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Cresce in estate-autunno, nei boschi, nelle brughiere e nei pascoli.

Illustrazione di S. aeruginosa

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Non commestibile, sospetto; comunque da rifiutare per le qualità organolettiche molto mediocri.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Genere
dal latino stróphium = fascia pettorale, cioè con le fasce pettorali.
Specie
dal latino aeruginosus = verderame, per il suo colore verdastro-azzurro.

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Agaricus aeruginosus Curtis, Fl. Londin. 2: tab. 210 (1786)
  • Pratella aeruginosa (Curtis) Gray, A Natural Arrangement of British Plants (London) 1: 626 (1821)
  • Psilocybe aeruginosa (Curtis) Noordel., Persoonia 16(1): 128 (1995)

Galleria immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Stropharia aeruginosa in Index Fungorum, CABI Bioscience.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia