Stretto di Baltijsk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 54°38′28″N 19°52′42″E / 54.641111°N 19.878333°E54.641111; 19.878333

Carta politica della regione
Immagine satellitare dello stretto

Lo Stretto di Baltijsk (in russo Балтийский пролив, Baltijskij proliv[1]; in polacco Cieśnina Pilawska; in tedesco Pillauer Tief) è un breve canale artificiale che collega la laguna della Vistola con il Mar Baltico (baia di Danzica). Il canale si trova interamente in Russia (Oblast' di Kaliningrad).

Il canale fu scavato nel 1497 per consentire il traffico marittimo da e per la baia della Vistola, collegando al mare aperto le città di Königsberg (oggi Kaliningrad), Elbing (Elbląg) e Pillau (Baltijsk). Nel 1960 il canale fu ampliato ed ora misura 400 m di lunghezza e 12 m di profondità.

Lo stretto di Baltijsk, pur essendo in territorio russo, serve anche alcuni porti polacchi della baia della Vistola. La Polonia sta tuttavia studiando di scavare un secondo canale più a sud, in territorio polacco, per evitare i blocchi alla navigazione imposti periodicamente dalle autorità russe.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Secondo lo standard di traslitterazione ISO 9-1968 adottato nella Wikipedia in lingua italiana