Strega: Cronache dal Regno di Oz in rivolta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strega: Cronache dal Regno di Oz in rivolta
Titolo originale Wicked: Life and time of the Wicked Witch of te West
Autore Gregory Maguire
1ª ed. originale 1995
1ª ed. italiana 2006
Genere romanzo
Lingua originale inglese


Strega: Cronache dal Regno di Oz in rivolta (titolo originale: Wicked: Life and time of the Wicked Witch of the West) è un romanzo parallelo pubblicato nel 1995, scritto da Gregory Maguire e illustrato da Douglas Smith. Si tratta di una rivisitazione del romanzo Il meraviglioso Mago di Oz di L. Frank Baum e del film del 1939 Il Mago di Oz diretto da Victor Fleming e con Judy Garland. Al contrario del Classico di Baum, non è un libro per bambini, in quanto contiene scene e riflessioni piuttosto mature. In Italia è uscito nel 2006, edito da Sonzogno.

È il primo libro della serie "Wicked Years" che comprende i seguiti Figlio di una Strega (EN: Son of a Witch), Un Leone tra gli Uomini (A Lion Among Men), mai pubblicati in Italia. Il primo novembre 2011 dovrebbe uscire in America il quarto (e forse ultimo) capitolo Fuori da Oz (Out of Oz).

Il libro è principalmente noto per aver ispirato ed essere la storia originale del musical Wicked presentato a Broadway nel 2003, riscuotendo moltissimo successo ed essendo ad ora uno dei musical più famosi, rappresentato a New York, a Londra, a Oberhausen (Germania), a Tokyo, e in Australia.

Il libro presenta molti personaggi del romanzo classico di Baum con anche diverse differenze. Certamente le differenze non sarebbero potute mancare, in quanto Maguire ha voluto raccontare "la storia mai narrata delle streghe di Oz" e principalmente in questo libro descrive la "vera" vita della Strega dell'Ovest spiegando il motivo della sua cattiveria e l'amicizia tenuta segreta con Glinda, la strega buona e amata del Sud. È così che Dorothy sembra quasi risultare un'antagonista.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama è più o meno quella del musical Wicked, ma certamente più ricca di dettagli e riflessioni filosofiche.

Ai margini del Regno di Oz una donna di rara bellezza dà alla luce Elphaba (la futura Strega cattiva dell'Ovest), una creatura con la pelle verde e i denti da squalo. La piccola pare una maledizione, tanto che la bambinaia è tentata di sopprimerla. Con il tempo però cresce sana e forte, si conquista l'amore della madre e, reputata intelligente, viene mandata a studiare in una prestigiosa scuola del Regno, dove Elphaba diventa anche molto amica con Glinda, futura strega buona del Nord (questo particolare è stato preso da Maguire dal film, in quanto nel romanzo, Glinda vive nel Sud). Qui Elphaba scopre che a Oz, sotto la dittatura del Mago, le cose non vanno affatto bene: la povertà imperversa e gli animali - persino quelli un tempo eletti, come la capra-professore che le insegna biologia - rischiano di diventare presto carne da macello. Appassionandosi alla loro causa e dimostrando di avere, oltre alla carnagione verde, anche un carattere ribelle e una tempra da guerriera, si lancia allora in un'epica e fantasmagorica crociata, che la vede mascondersi in un cupo eremo e sfrecciare nei cieli a cavallo di una scopa, impossessarsi del magico libro del "Grimmiere" e guidare in battaglia un drappello di animali contro l'esercito di Oz.

Il libro parla anche delle storie d'amore di Glinda, Elphaba, e della sorella di quest'ultima Nessarose (meglio conosciuta come la Strega cattiva dell'Est).

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura