Strasburg (Uckermark)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strasburg (Uckermark)
città
Strasburg (Uckermark) – Stemma
Strasburg (Uckermark) – Veduta
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Mecklenburg-Western Pomerania (state).svg Meclemburgo-Pomerania Anteriore
Distretto gov. Non presente
Circondario Pomerania Anteriore-Greifswald
Amministrazione
Sindaco Norbert Raulin (SPD) dal 2009
Territorio
Coordinate 53°30′N 13°45′E / 53.5°N 13.75°E53.5; 13.75 (Strasburg (Uckermark))Coordinate: 53°30′N 13°45′E / 53.5°N 13.75°E53.5; 13.75 (Strasburg (Uckermark))
Altitudine 60 m s.l.m.
Superficie 86,83 km²
Abitanti 5 009[1] (31-12-2013)
Densità 57,69 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 17335
Prefisso (+49) 039753
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 13 0 75 130
Targa UER
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Strasburg (Uckermark)
Localizzazione della città di Strasburg (Uckermark) nel circondario della Pomerania Anteriore-Greifswald
Localizzazione della città di Strasburg (Uckermark) nel circondario della Pomerania Anteriore-Greifswald
Sito istituzionale

Strasburg (Uckermark) è una città di 5009 abitanti del Meclemburgo-Pomerania Anteriore, in Germania.

Appartiene al circondario rurale (Landkreis) della Pomerania Anteriore-Greifswald.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Strasburg si trova nella zona sudorientale del Meclemburgo-Pomerania Anteriore non lontano dal confine con il Brandeburgo. Le colline moreniche della zona raggiungono altezze che vanno dai 60 ai 100 m s.l.m. La parte settentrionale del territorio comunale comprende un tratto dei Monti Brohmer (altezza fino a 133 m s.l.m.) e lascia il lago Galenbecker e le paludi del Friedländer Große Wiese quasi all'altezza del livello del mare. A parte alcuni laghi privi di emissario, ruscelli e fossati drenano la zona nel fiume Ucker.

Le maggiori città più vicine sono Pasewalk, Prenzlau e Neubrandenburg mentre i comuni limitrofi sono (in senso orario iniziando da nord):

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumento "Trümmerfrau" (lett. "Donna [che lavora] nelle macerie") a Strasburg (opera di Herbert Köhnke)

Gli inizi della città risalgono ad oltre 750 anni fa. Strasburg fu fondata da Barnim I di Pomerania riunendo le località di Altstädt, Falkenberg e Jüteritz. Essa viene citata per la prima volta con il documento Straceburch nel 1267. La sua posizione al centro del triangolo formato da Meclemburgo, Pomerania e Brandeburgo ne fece l'obiettivo di numerose guerre di confine. Con la pace di Prenzlau del 1479 l'Uckermark, inclusa allora Strasburg, passò definitivamente al Brandeburgo.

Nel XVII secolo la città patì, a causa della guerra dei trent'anni, incendi e pestilenze che ne decimarono la popolazione. Con l'immigrazione della fine del XVII secolo di 244 profughi ugonotti provenienti dalla Francia di Luigi XIV[2] iniziò il decollo economico di Strasburg. Nel periodo dell'industrializzazione, Strasburg fu connessa, alla fine del XIX secolo, alla rete ferroviaria.

La fine della seconda guerra mondiale (1945) vide Strasburg distrutta al 55 %; fu ricostruita integralmente negli anni cinquanta e sessanta.

Fino al 1947 Strasburg faceva parte della provincia prussiana di Brandeburgo ma dal luglio di quell'anno passò al Land della DDR del Brandeburgo. Con lo scioglimento dei Länder della DDR nel 1952, Strasburg passò al distretto di Neubrandenburg, diventando capoluogo di un circondario.

Nel 1990 Strasburg fu inserita nel Land di nuova costituzione denominato Meclemburgo-Pomerania Anteriore. Nel corso della riforma amministrativa del 1994 Strsburgo perse il suo status di capoluogo di circondario, divenendo una delle città del nuovo circondario di Uecker-Randow. Nonostante che in occasione della riforma dei Länder del 1990 gran parte dell'Uckermark tornasse a far parte del Brandeburgo, Strasburg, a seguito dell'esito di una consultazione popolare cittadina, fu assegnata dal 1991 al Meclemburgo-Pomerania Anteriore. Dal 1º marzo 1995 il suo nome ufficiale è Strasburg (Uckermark).

Strasburgo verso il 1650

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo demografico dal 1990

L'entità della popolazione residente mostra un calo di circa il 20% negli ultimi vent'anni.

Persone legate a Strasburg[modifica | modifica wikitesto]

  • Wilhelm Repschläger (1870-1945), artigiano e uomo politico tedesco

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Appartengono a Strasburg i sobborghi di:

  • Gehren (incorporato il 9 settembre 1992)
  • Neuensund (incorporato il 9 settembre 1992)
  • Schwarzensee (con le zone di Klepelshagen e Rosenthal)

Altre zone della città sono Boldshof, Burgwall, Glantzhof, Karlsburg, Karlsfelde, Klepelshagen, Köhnshof, Lauenhagen, Linchenshöh, Ludwigsthal, Luisenburg, Louisfelde, Marienfelde, Muchowshof, Ottilienau, Ravensmühle, Schneidershof, Schönburg, Rosenthal, Schwarzensee-Siedlung, Wilhelmsburg, Wilhelmslust, Ziegelhausen, Zimmermannsmühle.[3]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Sono di particolare interesse turistico e culturale:

  • Chiesa evangelica cittadina di Sankt Marien, eretta fra il 1250 ed il 1280 e successivamente ristrutturata in stile alto-gotico. L'attuale struttura risale ad una ristrutturazione generale del 1868
  • La chiesa cattolica dedicata alla Sacra Famiglia, che fu eretta nel 1910 in stile neoromanico
  • Il municipio, eretto nel 1849 e ristrutturato nel 1999
  • I resti medievali delle mura cittadine
  • Il Museo della città, allestito nel fabbricato di una scuola risalente al 1760
  • L'antico cimitero ebraico sulla collina Sinaihügel
  • L'ex colonna idraulica di 36 m di altezza, costruita nel 1928
  • Un monumento del 1968 in memoria delle vittime del fascismo nella Bahnhofstraße

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La città era una volta stazione di confine della tratta ferroviaria Bützow–Stettino ed oggi è un fermata dei treni regionali delle ferrovie tedesche. L'autostrada federale n. 20 passa vicino a Strasburg, che le è collegata da un raccordo lungo quattro chilometri. La città si trova inoltre sulla Statale 104 che collega Neubrandenburg a Stettino.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il consiglio comunale di Strasburg conta 17 membri, dalle elezioni comunali del 2009 così distribuiti:

Raggruppamento politico Seggi
CDU 5
SPD 5
Die Linke 4
Lista civica UER 3

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Strasburg è gemellata con:[4]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ente statistico del Meclemburgo-Pomerania Anteriore - Dati sulla popolazione
  2. ^ Il 18 ottobre 1685 Luigi XIV emanava l'Editto di Fontainebleau con il quale, abolendo quel che era rimasto dell'Editto di Nantes, proclamato quasi un secolo prima dal suo avo Enrico IV di Francia, costringeva gli ugonotti a scegliere fra la conversione al cattolicesimo o l'esilio.
  3. ^ (DE) Hauptsatzung Url consultato il 16 maggio 2010
  4. ^ (DE) Sito istituzionale - Gemellaggi (Url consultato il 16 maggio 2010)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Liselott Enders, Historisches Ortslexikon für Brandenburg, Teil VIII, Uckermark, Weimar 1986, ISBN 3-7400-0042-2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania