Stradivari Soil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stradivari Soil
Informazioni storiche
Liutaio Antonio Stradivari
Città Cremona
Anno 1714
Caratteristiche costruttive
Strumento violino
Fondo due pezzi
Manico originale
Vernice marrone rossiccia
Misure
Lunghezza Fondo: 35,8 cm
Larghezza Superiore: 16,8 cm
Inferiore: 20,8 cm

Lo Stradivari Soil (pronunciato "sual") è un violino realizzato nel 1714 dal liutaio cremonese Antonio Stradivari. Risale al cosiddetto periodo d'oro del celebre maestro, ed è uno dei suoi migliori strumenti.

Il Soil è caratterizzato da una brillante vernice rossa e un fondo d'acero in due pezzi.

Prende il nome da Monsieur Soil, che lo comperò nel 1902; il violino fu successivamente acquistato dal collezionista Viennese Oscar Bondy, che comprò anche lo Stradivari Hellier del 1679. Yehudi Menuhin acquistò il Soil nel 1950 e, nel 1986, lo passò a Itzhak Perlman, l'attuale proprietario.

Con questo strumento, nel 1997 Perlman ha registrato la popolare Cinema Serenade con la Pittsburgh Symphony Orchestra.

Compare in una missione secondaria del videogioco post-apocalittico Fallout 3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica