Strada dell'Atlantico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Atlanterhavsveien
Localizzazione
Stato Norvegia Norvegia
Regioni Vestlandet
Contee Møre og Romsdal våpen.svg Møre og Romsdal
Mappa della Atlanterhavsveien
Dati
Inizio Kristiansund
Fine Molde
Lunghezza 8 [1] km
Data apertura 7 luglio 1989
Gestore Amministrazione norvegese delle strade pubbliche

La Atlanterhavsveien (anche chiamata Strada dell'Atlantico) è un tratto di 8 chilometri compreso tra le città norvegesi di Kristiansund e Molde.[2] È costruito su diversi isolotti e scogli, che sono collegati da diverse strade rialzate, viadotti e otto ponti, il più importante dei quali è il ponte di Storseisundet.

Il ponte Hulvågen e sullo sfondo il ponte di Storseisundet.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il percorso è stato originariamente proposto come una linea ferroviaria salvo poi abbandonare l'idea. La costruzione è iniziata il 1º agosto 1983 ed è stata terminata il 7 luglio 1989. Il costo dell'opera è stato di 122 milioni di corone norvegesi, di cui il 25 per cento è stato finanziato con i pedaggi e il resto da contributi pubblici; il pedaggio è stato rimosso dal 1999, quando i costi ormai erano stati coperti.

Nel 2005 è stata eletta "Costruzione norvegese del secolo".[3] Il quotidiano inglese The Guardian la segnalò nel 2006 come miglior viaggio su strada[4].

Pericolosità[modifica | modifica wikitesto]

E' stata classificata come la strada più pericolosa al mondo.[2] Tale giudizio dipende dal fatto che, in caso di avverse condizioni meteo, il forte vento e le forte mareggiate rendono estremamente impegnativa la guida. La pericolosità dell'opera viaria è stata denunciata dagli abitanti del luogo alla pubblica amministrazione norvegese, senza che ciò portasse ad alcuna modifica dell'infrastruttura.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.bridgestone.it
  2. ^ a b c www.repubblica.it
  3. ^ www.visitnorway.com
  4. ^ (EN) Road Trips in The Guardian, 1º aprile 2006. URL consultato il 9 settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]