Strč prst skrz krk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Forma di onda e spettrogramma dell'espressione ceca.

Strč prst skrz krk (['stərʧ 'prəst 'skərs 'kərk]) (Ltspkr.png Ascolta) è uno scioglilingua in lingua ceca e slovacca, noto per essere una frase di senso compiuto del tutto priva di vocali. Il suo significato in italiano è: "Spingi il dito attraverso la gola", o "infila il dito in gola". Strč è la II persona singolare dell'imperativo del verbo strčit (infilare, spingere); prst (dito) è un sostantivo maschile all'accusativo singolare, come pure krk (in ceco può significare sia "gola" che "collo") retto dalla preposizione skrz (propriamente: "attraverso").

In realtà, l'assenza di vocali è soltanto teorica: in ceco e in slovacco, infatti, come in altre lingue slave, la consonante continua liquida [ r ] ha valore di sonante e può quindi recare l'accento tonico come fosse una vera e propria vocale. In pratica, nella pronuncia si percepisce come una sorta di "e" muta assai tenue.

Altri noti esempi di tale fenomeno proprio delle lingue slave sono il nome sloveno e croato della città di Trieste, Trst,[1] la parola croata per "promontorio", rt, oppure per "cima, vetta", vrh o anche trn per dire "spina", krt per dire "tirchio" oppure smrt per "morte". Noto anche il caso di un calciatore, sempre croato, che alcuni anni fa ha giocato anche in Italia (ad esempio nel Milan e nel Vicenza): Dražen Brnčić. Nel cognome del giocatore si fa notare che l'accento tonico cade sulla "r" di [Br-].

Nella Repubblica Ceca è possibile acquistare magliette recanti lo scioglilingua, considerato come una sorta di "emblema nazionale".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Stampa Web
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica