Storpio (Ribera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lo storpio
Lo storpio
Autore Spagnoletto
Data 1642
Tecnica olio su tela
Dimensioni 164 cm × 92 cm 
Ubicazione Museo del Louvre, Parigi

Lo storpio (o il piede storpio) è un dipinto dello Spagnoletto realizzato a olio su tela 164 × 92 cm. È conservata al Museo del Louvre di Parigi.

Questo dipinto rappresenta un bambino mendicante storpio alla mano e al piede; regge in mano uno strumento per lavorare la terra e un foglio per chiedere la beneficenza.

Sebbene l'opera sia di per sé molto triste, in quanto ci mostra l'estrema povertà e disagio del popolo di Napoli nella seconda metà del 1500 / inizi 1600, il volto innocente e tenero illuminato da un sincero sorriso richiama la speranza in un futuro migliore. La stessa funzione hanno i colori luminosi (ripresi da Raffaello) e lo sfondo chiaro con ampi sprazzi di sereno.

La prospettiva dal basso e il colore marrone del vestito (che richiama la terra) ridanno dignità alla figura.

Questa rappresentazione della povertà e del mondo del popolo basso, che si chiama Paoperismo, non fa scandalo a Napoli, città dalla mentalità aperta, dove l'artista è un'artista liberalis, ossia indipendente e libero da censura. Situazione completamente diversa è a Roma a causa della presenza della Chiesa Cattolica.

Questo Paoperismo lo riprende da Borromeo.

Troviamo inoltre un richiamo alla Controriforma (risposta della Chiesa Cattolica alla Riforma Protestante): il messaggio che vuole mandare l'artista è che siamo tutti uguali in quanto figli di Dio e che alla fine moriremo tutti.

La base dell'artista è Caravaggesca.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura