Storie di ordinaria follia (raccolta di racconti)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Storie di ordinaria follia
Erezioni Eiaculazioni Esibizioni
Titolo originale Erections, Ejaculations, Exhibitions and General Tales of Ordinary Madness
Autore Charles Bukowski
1ª ed. originale 1972
Genere raccolta di racconti
Sottogenere autobiografici
Lingua originale inglese
Ambientazione anni sessanta e settanta

Storie di ordinaria follia. Erezioni Eiaculazioni Esibizioni (titolo originale in lingua inglese: Erections, Ejaculations, Exhibitions and General Tales of Ordinary Madness) è una raccolta di racconti, alcuni dei quali in chiave autobiografica, di Charles Bukowski, pubblicata per la prima volta interamente nel 1972. I vari racconti erano stati pubblicati su diverse pubblicazioni, tra le quali una rivista underground di Los Angeles, Open City.

I racconti[modifica | modifica sorgente]

La raccolta si compone di 62 racconti, che descrivono vari aspetti della vita dell'autore, alle prese con le scommesse sulle corse dei cavalli, con il sesso, con le donne, con l'alcol e con altri aspetti della sua disordinata vita di cinquantenne senza un lavoro fisso.

I protagonisti sono vari, dalle prostitute a perdigiorno vagabondi, da clochard a uomini che sono disposti a guadagnare il pane in qualsiasi modo per poi esaurire la loro paga la sera, in un qualsiasi pub. I personaggi bukowskiniani rappresentano "il lato oscuro" dell'America degli anni 30, che esortava ogni individuo a tentare di raggiungere il massimo successo dopo la terribile crisi del '29.

Particolare è il rapporto dei protagonisti dei racconti (quasi tutti alter ego dello stesso Charles) con le donne. Talvolta sono rappresentati come puri fruitori del corpo femminile, ma molto spesso sono gli uomini ad essere sfruttati od abbindolati dal gentil sesso. Donne che sfruttano uomini per soldi, fama o solamente per un attimo di piacere. Emblematico è l'esempio delle "tre donne", il sesto racconto, in cui il protagonista sembra ingannare tutte le sue amanti, traendo piacere senza alcuna ripercussione dalla sua compagna "ufficiale". Ma a ben pensarci, è praticamente impossibile che tutte e 3 non si accorgano dei coinvolgimenti all'interno di questo quadrilatero amoroso. Probabilmente ogni componente dell'allegra compagnia decide di mantenere questa situazione di comodo, senza vincoli e senza regole. Ed è solo uno dei tanti ritratti di vita sregolata e amorale.

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

In Italia, la raccolta è stata pubblicata da Feltrinelli, in due volumi: il primo, Storie di ordinaria follia: Erezioni Eiaculazioni Esibizioni (1975), contiene 42 racconti; il secondo, Compagno di sbronze (1979), presentato impropriamento sul frontespizio come "romanzo", contiene 20 racconti.

Indice del volume Storie di ordinaria follia: Erezioni Eiaculazioni Esibizioni[modifica | modifica sorgente]

  1. La più bella donna della città
  2. Kid polvere-di-stelle
  3. La vita in un casino del Texas
  4. Sei pollici
  5. La macchina da fottere
  6. Tre donne
  7. Dodici scimmie volanti che non volevano fornicare come si deve
  8. 25 barboni cenciosi
  9. Cavalli, mica cavoli
  10. Altra storia di cavalli
  11. Nascita, vita e morte di un giornale underground
  12. Vita e morte all'ospedale dei poveri
  13. Il giorno in cui parlammo di James Thurber
  14. Una sirena scopareccia
  15. Noie alla batteria
  16. Un'amabile storia d'amore
  17. Fica a stufo
  18. Il principiante
  19. Una sorcia bianca
  20. Una calibro 9 per pagare l'affitto
  21. In galera col nemico pubblico n.1
  22. Un matrimonio di rito Zen
  23. Ritorno a casa
  24. Addio Watson
  25. Il mio soggiorno al villino del poeta
  26. Gli stupidi cristiani
  27. Troppo sensibile
  28. Violenza carnale
  29. O con amore o niente
  30. Quattro chiacchiere in pace
  31. Ho ucciso un uomo a Reno
  32. Pazzia notturna per le strade
  33. Rosso come un giaggiolo
  34. Occhi come il cielo
  35. Tanti elogi da Walter Lowenfels
  36. Appunti sulla peste
  37. Un brutto viaggio
  38. Animali in libertà
  39. Un uomo celebre
  40. Fior di cavallo
  41. Il gran gioco dell'erba
  42. La coperta

Indice del volume Compagno di sbronze[modifica | modifica sorgente]

  1. La macchina strizzafegato
  2. Tre polli
  3. Dieci seghe
  4. Tutti grandi scrittori
  5. La politica è come cercare di inculare un gatto
  6. La mia mamma culona
  7. Il demonio
  8. L'assassinio di Ramon Vasquez
  9. Un compagno di sbronze
  10. La barba bianca
  11. Scene della grande stagione
  12. Gabbia di matti appena fuori di Hollywood
  13. Ma voi consigliereste la carriera di scrittore?
  14. I grandi poeti muoiono in pitali di merda fumante
  15. Una città malefica
  16. Un dollaro e venti centesimi
  17. Senza calzini
  18. Birra e poeti e chiacchiere
  19. Una pioggia di donne
  20. Appunti di un suicida potenziale

Svastica[modifica | modifica sorgente]

Svastica è un racconto presente nell'edizione statunitense di Storie di Ordinaria Follia, ma che in Italia non è mai stato pubblicato. Il motivo di tale omissione non è stato mai svelato.

Il racconto non è un'apologia del nazismo, né è il resoconto della breve (e ridicola) infatuazione dell'autore per tale ideologia (che in realtà era solo un pretesto per differenziarsi dalla massa, ai tempi del college); anzi, ne è l'opposto: una feroce critica, filtrata sempre dalla solita ironia di fondo, verso chi ha in mano il potere negli Stati Uniti. Secondo Bukowski, persone tali e quali a Hitler.[1]

Il film[modifica | modifica sorgente]

Dalla vita di Bukowski e dalle storie raccontate in questa raccolta, Marco Ferreri ha tratto nel 1981 il film Storie di ordinaria follia, con Ben Gazzara e Ornella Muti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.stampalternativa.it/liberacultura/books/buk.pdf

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura