Stingray (siluro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Il primo siluro 'intelligente', il Marconi Stingray inglese, all'inizio degli anni '80 ha introdotto nuove logiche di ricerca e di controllo su bersagli subacquei, con la capacità di 'prevedere' la traiettoria del sottomarino nemico in base alle informazioni fornite dal sonar di bordo, oppure la capacità di eseguire una ricerca con figure predeterminate, a poca distanza dal fondale, piuttosto che elicoidale. Le prestazioni in termini di velocità e portata sono più o meno analoghe alla serie di siluri Mk 46, cosa che diede qualche perplessità (come se tutte le unità subacquee fossero diventate dei sommergibili classe alpha da 45 nodi), mentre la testata a carica cava era un'altra innovazione, pensata per perforare l doppio scafo delle unità sovietiche, con una maggiore distruttività esaltata dal fatto di essere in grado di valutare la rotta di approccio, piuttosto che colpire in coda il sommergibile bersaglio. Esso è stato esportato in diversi Paesi, ma la principale marina è rimasta la Royal Navy.