Still Remains

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Still Remains
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Metalcore[1][2]
Periodo di attività 2002-2008
Etichetta Roadrunner Records
Album pubblicati 2 + 2 EP
Studio 2
Sito web

Il loro sound unisce il metal moderno statunitense con tastiere tipicamente europee, la band cita Children of Bodom e In Flames come influenze.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Le origini del gruppo risalgono al 2002, bisogna aspettare un anno per trovare il primo EP autoprodotto del gruppo chiamato Dying With a Smile, nel 2004 è la volta dell'EP If Love Was Born to Die uscito per la Benchmark Records e registrato agli Azmyth Studio di Carmel (Indiana), con il produttore Ryan Adkins. Grazie a questa demo arriva il contratto con la Roadrunner Records che porta all'uscita l'anno seguente del primo LP chiamato Of Love and Lunacy. Ad inizio 2006 il gruppo si unisce a Bullet for My Valentine, Hawthorne Heights e Aiden per il Kerrang XXV Tour.

Nel 2007 esce il secondo album The Serpent, ma il 25 marzo 2008 la band annuncia l'ultimo tour da headliner e il successivo scioglimento, causato dalla volontà dei membri di dedicarsi ad altre cose[3].

Il 7 maggio 2011, tramite la loro pagina ufficiale di Facebook, la band ha annunciato la loro reunion[4]. il 1 gennaio 2012 è uscito il loro primo singolo dall'avvenuta reunion: Reading Lips[5].

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Ultima line-up[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Studio album[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ rockline.it - Recensione "The Serpent"
  2. ^ rockdetector.com - Still Remains
  3. ^ Blabbermouth.net,STILL REMAINS To Disband- Mar. 25, 2008
  4. ^ REUNION NEWS CHECK IT OUT!!!!!!, Still Remains, 7 maggio 2011. URL consultato il 7 maggio 2011.
  5. ^ Soundcloud: Still Remains - Reading Lips, Still Remains, 1º gennaio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal