Stile di vita sedentario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Stile di vita sedentario è un termine medico usato per descrivere uno stile di vita con una mancanza di esercizio fisico. È comunemente riscontrato nei paesi sviluppati e in via di sviluppo ed è caratterizzato dallo stare seduti, leggere, guardare la televisione e usare il computer per buona parte del giorno con mancanza parziale o totale di esercizio fisico.

Effetti[modifica | modifica sorgente]

La mancanza di esercizio fisico è una delle maggiori cause di morte prevenibili al mondo.[1]

Una risposta adottata da molte organizzazioni concernente la salute e l'ambiente è la promozione del viaggio attivo, che invita a camminare e andare in bicicletta come valide alternative ai trasporti motorizzati. Dato che molti viaggi sono per distanze relativamente brevi, ci sono numerose volte in cui il viaggio attivo è possibile anche se in alcune impostazioni questo richiede la modifica di talune infrastrutture.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Lo stile di vita sedentario è caratterizzato dallo stare seduti o rimanere inattivi per buona parte della giornata senza fare esercizio fisico. È ritenuto essere un importante fattore nel causare obesità e, come tale, può provocare altre malattie, come il diabete mellito di tipo 2, cardiopatia, depressione e eventualmente emorroidi.

La mancanza di esercizio può causare atrofia muscolare, quindi aumentare il rischio di danni fisici. In più, la forma fisica è correlata con le funzionalità del sistema immunitario; una riduzione della forma fisica è generalmente accompagnata da un indebolimento del sistema immunitario.

A discapito dei ben noti benefici dell'attività fisica, molti adulti e molti bambini hanno uno stile di vita relativamente sedentario e non sono abbastanza attivi per avere questi benefici sulla salute. Uno stile di vita sedentario è definito come il non fare alcun esercizio fisico nel tempo libero (esercizio, sport) in un periodo di 5 settimane.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lopez A.D., Mathers C.D., Ezzati M., Jamison D.T., Murray C.J., Global and regional burden of disease and risk factors, 2001: systematic analysis of population health data in Lancet, vol. 367, nº 9524, maggio 2006, pp. 1747–57, DOI:10.1016/S0140-6736(06)68770-9.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina