Stereoisomero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il termine stereoisomeri si intendono particolari isomeri che hanno la stessa connettività, ovvero i cui atomi sono legati tra loro nello stesso modo, ma differiscono per la loro disposizione spaziale. Si possono distinguere due tipi di stereoisomeria:

Si definiscono enantiomeri (o, con un termine obsoleto[2], antipodi ottici) entità molecolari che sono immagine speculare l'uno dell'altra e che non sono sovrapponibili.[3] Viene invece definito diastereoisomero uno stereoisomero diverso da un enantiomero.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IUPAC
  2. ^ IUPAC
  3. ^ Definizione IUPAC di Enantiomero
  4. ^ Definizione IUPAC di Diastereoisomerismo

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia