Stephen Marley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stephen Marley
Stephen Marley nel 2007
Stephen Marley nel 2007
Nazionalità Giamaica Giamaica
Genere Reggae[1]
Rhythm and blues[1]
Reggae fusion[1]
Periodo di attività 1985 – in attività
Gruppo attuale Ziggy Marley and the Melody Makers
Album pubblicati 4
Studio 4

Stephen Robert Nesta Marley, meglio conosciuto come Stephen Marley (Wilmington, 20 aprile 1972), è un cantante e chitarrista giamaicano, secondo figlio di Bob Marley e sua moglie Rita.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima apparizione in un disco arriva all'età di 6 anni, nel 1979, assieme al fratello Ziggy. La canzone s'intitola Children Playing in the Streets ed è registrata per beneficenza alle Nazioni Unite per l'Anno Internazionale del Bambino[2]. Il pezzo è anche il primo pezzo della band Ziggy Marley and the Melody Makers, a cui Stephen partecipa assieme al fratello Ziggy e alle sorelle Cedella e Sharon. Nella band Stephen è chitarrista, cantante e occasionalmente collabora nella stesura dei testi.

Per soddisfare la sua creatività l'artista collabora anche con altri artisti al di fuori della band, i primi sono, nel 1996, i suoi fratelli Julian e Damian. Lo stesso anno remixa un brano dei Fugees, facendo così notare per la prima volta il suo amore per l'hip hop e l'R'n'B[2]. Successivamente lavora con Eve, Krayzie Bone, e Erykah Badu, e prende parte in qualità di produttore esecutivo alla compilation in onore di suo padre, Chant Down Babylon, pubblicata nel 1999. La compilation attrae critiche negative dai puristi del reggae, che pensano che la mescolanza tra l'hip hop e la musica di suo padre sia blasfema; l'album però ha un buon successo, che incoraggia il giovane produttore.

Nel 2001 cura la produzione pee l'album Halfway Tree, che vincerà il Grammy Award come Best Reggae Album. Successivamente collabora ancora con i fratelli, e pubblica tre album solisti: Got Music? nel 2006, Stephen Marley e Mind Control nel 2007. Quest'utimo album è stato il più grande successo dell'artista e ha vinto il Grammy come miglior album reggae. Nel 2008 ne pubblica una versione acustica, anch'essa premiata con un Grammy Award.[3] Una tra i suoi successi più famose è "Hey Baby", presente anche come colonna sonora del videogioco NBA Live 08.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album con Ziggy Marley and the Melody Makers[modifica | modifica wikitesto]

Album solista[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c allmusic.com - Stephen Marley. URL consultato il 9-2-2009.
  2. ^ a b allmusic.com - Stephen Marley - Biografia. URL consultato il 9-2-2009.
  3. ^ (EN) Grammy Award 2010. URL consultato il 15 febbraio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 92193330 LCCN: n93118364