Stephen J. Cannell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stephen J. Cannell

Stephen Joseph Cannell (Los Angeles, 5 febbraio 1941Pasadena, 30 settembre 2010) è stato un produttore televisivo, sceneggiatore e scrittore statunitense e occasionalmente attore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Los Angeles, California, e cresciuto in una villa nei pressi di Pasadena. Figlio di Carolyn Baker e Joseph Knapp Cannell, proprietario di una catena di negozi di arredamento. Si diploma all'Università dell'Oregon, con un Bachelor of Science in giornalismo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi lavora per diversi anni per i negozi di famiglia, successivamente riesce a presentare e vendere alla Universal una sceneggiatura per la serie televisiva Operazione ladro. Viene ingaggiato dalla succursale televisiva degli Universal Studios, scrivendo come freelance per telefilm polizieschi come Ironside e Colombo.

Del 1971 entra a far parte del team di sceneggiatori della serie televisiva Adam-12, dalla quarta stagione in poi. Nel corso degli anni continua a collaborare con la Universal, creando e scrivendo le sceneggiature per note serie televisive come Agenzia Rockford, La squadriglia delle pecore nere, Ralph supermaxi eroe, Hardcastle e McCormick e Riptide, molte delle quali in collaborazione con Frank Lupo.

Nel 1979 fonda la Stephen J. Cannell Productions e diversi anni dopo i Cannell Studios, creando e producendo numerosi serie televisive di successo che hanno caratterizzato quegli anni, A-Team, 21 Jump Street e Renegade. Cannell ha avuto anche varie esperienze come attore, partecipando ad alcune serie da lui prodotte. È apparso in 2 poliziotti a Palm Beach, Un detective in corsia e Pacific Blue, è più volte apparso nella serie TV Renegade, nel ruolo ricorrente di Donald "Dutch" Dixon. Ha recitato inoltre nel film diretto da Mario Van Peebles Posse - La leggenda di Jessie Lee. È apparso anche nel telefilm Castle - Detective tra le righe nei panni di se stesso come amico e conoscente del personaggio protagonista Rick Castle.

Nel corso della sua lunga carriera ha creato 40 serie televisive, sceneggiato più di 450 episodi e prodotto oltre 1500 episodi. Dalla metà degli anni novanta inizia l'attività di romanziere, pubblicando diversi romanzi dal 1996 a oggi. Nel 2001 pubblica il primo romanzo dedicato al personaggio del detective Shane Scully del Los Angeles Police Department.

Nel 2009, assieme alla 20th Century Fox, con la sua Stephen J. Cannell Productions produce un adattamento cinematografico di una delle sue serie televisive più di successo, A-Team.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Cannell ha vissuto a Los Angeles con la moglie Marcia. La coppia ha due figlie, Tawnia e Chelsea, e un figlio di nome Cody. La coppia aveva inoltre un figlio di nome Derek, deceduto nel 1981 all'età di quindici anni, quando un castello di sabbia che stava costruendo è crollato soffocandolo.[1]

Nonostante sia stato uno scrittore per gran parte della sua vita, Cannell ha sofferto di dislessia,[2] disturbo che gli ha causato diversi problemi sia durante gli studi sia nella sua professione. Per questo Cannell si è fatto promotore di diverse campagne di sensibilizzazione e ha parlato apertamente del suo disturbo nel documentario Dislecksia: The Movie.

È deceduto nel 2010 a 69 anni a seguito di un melanoma.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Serie Shane Scully

  • The Tin Collectors (2001) (I collezionisti di destini) Ed.GARGOYLE 2012
  • The Viking Funeral (2002)
  • Hollywood Tough (2003)
  • Vertical Coffin (2004)
  • Cold Hit (2005)
  • White Sister (2006)
  • Three Shirt Deal (2007)
  • On the Grind (2009)

Altri romanzi

  • The Plan (1996)
  • Final Victim (1997)
  • L'ultima mossa (King Con) (1998)
  • Riding the Snake (1999)
  • The Devil's Workshop (2000)
  • Runaway Heart (2003)
  • At First Sight (2008)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Producer Stephen J. Cannell, lukeford.net. URL consultato il 09-01-2010.
  2. ^ Stephen J. Cannell, guide.supereva.it. URL consultato il 09-01-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 84024213 LCCN: n88259513