Stephan Dupuis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior trucco 1987

Stephan L. Dupuis (Montréal, 1959) è un truccatore e creatore di effetti speciali canadese, vincitore dell'Oscar per miglior trucco del film La mosca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Montréal nel Québec, fino da bambino rimane affascinato dalla cinematografia fantastica, inizia ben presto a disegnare, affinando con gli anni la sua tecnica. Successivamente inizia a scolpire, creando modelli basati su personaggi classici come il Fantasma dell'Opera e il Mostro della laguna nera. Senza frequentare scuole di trucco,[1] continua a sviluppare le proprie tecniche di protesi e colorazione, utilizzando amici e familiari come cavie.[1]

All'età di 20 anni ha la possibilità di lavorare come assistente in un film girato a Montreal, Città in fiamme del 1979.[1] Il suo lavoro piace ai produttori e si mette in luce agli occhi di Dick Smith, con quale studia negli anni seguenti a New York,[1] apprendendo nuove tecniche e continuando a sviluppare le proprie tecniche di trucco e di effetti speciali. Nel 1981 lavora per David Cronenberg in Scanners, dando vita ad un sodalizio artistico che continua tutt'oggi. Proprio grazie ad un film di Cronenberg, Dupuis vince un Oscar al miglior trucco nel 1987 per la creatura da egli realizzata per il film La mosca.

Tra i notevoli lavori di Dupuis, vanno ricordati Cape Fear - Il promontorio della paura, Robocop, Virtuality, Jason X e 300, per Cronenberg ha lavorato in Crash, eXistenZ, Spider, A History of Violence e La promessa dell'assassino, in quest'ultimo ha curato personalmente i numerosi tatuaggi sparsi per il corpo di Viggo Mortensen. Nel 2008 per il film Milk ha realizzato la trasformazione di Sean Penn in Harvey Milk.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Trucco[modifica | modifica wikitesto]

Effetti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Effetti visivi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d LA Opera Artist

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]