Stent coronarico a rilascio di farmaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Esculaap4.svg Stent coronarico a rilascio di farmaco Esculaap4.svg
Procedura medica Taxus stent FDA.jpg
Esempio di stent coronarico a rilascio di farmaco
Classificazione e risorse esterne
ICD-9 36.07
MeSH D054855

Lo stent coronarico a rilascio di farmaco (in inglese drug-eluting stent o DES) è un presidio medico chirurgico utilizzato per gli interventi di rivascolarizzazione coronarica. Rispetto ai normali stent sono caratterizzati dalla capacità di rilasciare farmaci[1][2].

Gli stent più attuali prevedono il rilascio di sirolimus, un antibiotico macrolide, utilizzato in clinica anche come immunosoppressore[1].

Il trial multicentrico internazionale randomizzato SYNTAX[3][4]cerca di esplorare le differenze in costi, benefici, morbilità e mortalità a lungo termine che si hanno in pazienti trattati con BPAC (bypass aorto-coronarico) oppure PCI (Percutaneous Coronary Intervention o angioplastica coronarica), focalizzandoli in quelli con malattia coronarica di tre vasi oppure del tronco comune, comparando il BPAC che utilizza le tecniche contemporanee e la PCI + stent coronarico, utilizzando stent medicati che rilasciano Sirolimus o Paclitaxel[5]. L'obiettivo dello studio è quello di stabilire la non inferiorità della PCI riguardo al BPAC per quanto riguarda la sopravvivenza.

Ogni paziente venne valutato sulla base di procedure diagnostiche come la coronarografia e l'ECG: se una rivascolarizzazione di pari grado può essere ottenuta applicando entrambe le tecniche, il paziente è eleggibile alla randomizzazione del trial SYNTAX; qualora una delle due tecniche non possa essere utilizzata per ragioni tecniche o per presenza di comorbilità che rendono controindicata una delle due, il paziente viene reclutato in uno di due registri paralleli e non verrà incluso nella coorte randomizzata. Saranno randomizzati 1800 pazienti (1:1) tra BPAC e PCI.

Il primary end-point dello studio è un evento avverso, di tipo cardiaco o cerebrovascolare, nel corso dell'anno successivo all'intervento[3]. La durata del follow-up è di cinque anni. Dei 1800 pazienti, 710 affetti da patologia del tronco comune saranno randomizzati tra BPAC e PCI. In questo sottogruppo, la coronarografia sarà ripetuta per determinare lo stato del bypass oppure del vaso coronarico trattato con lo stent (Le Mans sub-study).

Il primo dato che emerge dai risultati del gruppo analizzato, è che nei pazienti con SYNTAX Score[6] intermedio e alto (≤ 23) vi era una incidenza significativamente maggiore di Infarto Miocardico, Ripetute Rivascolarizzazioni e eventi Maggiori Cardiaci e Cerebrovascolari, nel gruppo sottoposto a PCI; nel gruppo con basso SYNTAX Score[7] tale differenza era significativa solo per l’end point Ripetute Rivascolarizzazioni[8]. Tuttavia, la percentuale di pazienti che andava incontro ad incidenti cerebrovascolari era sicuramente maggiore nella popolazione sottoposta a BPAC, mentre i pazienti sottoposti ad angioplastica avevano più frequentemente necessità di una "nuova" rivascolarizzazione. I risultati sono in linea con le ultime indicazioni dell'ESC[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Moses JW, Leon MB, Popma JJ, et al., Sirolimus-eluting stents versus standard stents in patients with stenosis in a native coronary artery in N. Engl. J. Med., vol. 349, nº 14, ottobre 2003, pp. 1315–23, DOI:10.1056/NEJMoa035071, PMID 14523139.
  2. ^ Stone GW, Ellis SG, Cox DA, et al., One-year clinical results with the slow-release, polymer-based, paclitaxel-eluting TAXUS stent: the TAXUS-IV trial in Circulation, vol. 109, nº 16, aprile 2004, pp. 1942–7, DOI:10.1161/01.CIR.0000127110.49192.72, PMID 15078803.
  3. ^ a b Head SJ, Holmes DR, Mack MJ, Serruys PW, Mohr FW, Morice MC, Colombo A, Kappetein AP, Risk profile and 3-year outcomes from the SYNTAX percutaneous coronary intervention and coronary artery bypass grafting nested registries in JACC Cardiovasc Interv, vol. 5, nº 6, giugno 2012, pp. 618–25, DOI:10.1016/j.jcin.2012.02.013, PMID 22721656.
  4. ^ Mack MJ, Head SJ, Holmes DR, Ståhle E, Feldman TE, Colombo A, Morice MC, Unger F, Erglis A, Stoler R, Dawkins KD, Serruys PW, Mohr FW, Kappetein AP, Analysis of stroke occurring in the SYNTAX trial comparing coronary artery bypass surgery and percutaneous coronary intervention in the treatment of complex coronary artery disease in JACC Cardiovasc Interv, vol. 6, nº 4, aprile 2013, pp. 344–54, DOI:10.1016/j.jcin.2012.11.010, PMID 23523456.
  5. ^ Stent coronarici a rilascio di farmaco
  6. ^ Ayça B, Akın F, Celik O, Cetin S, Sahin I, Gülşen K, Kalyoncuoğlu M, Katkat F, Okuyan E, Dinçkal MH, Whether Syntax Score predicts ın hospital outcomes in patients with ST elevation myocard ınfarction undergoing primary percutaneous coronary ıntervention in Kardiol Pol, March 2014, DOI:10.5603/KP.a2014.0064, PMID 24671913.
  7. ^ Girasis C, Garg S, Räber L, Sarno G, Morel MA, Garcia-Garcia HM, Lüscher TF, Serruys PW, Windecker S, SYNTAX score and Clinical SYNTAX score as predictors of very long-term clinical outcomes in patients undergoing percutaneous coronary interventions: a substudy of SIRolimus-eluting stent compared with pacliTAXel-eluting stent for coronary revascularization (SIRTAX) trial in Eur. Heart J., vol. 32, nº 24, December 2011, pp. 3115–27, DOI:10.1093/eurheartj/ehr369, PMID 21951630.
  8. ^ Albuquerque LC, Lessons from the clinical trials FREEDOM and SYNTAX 5-years: new evidence or evidence only noticed now? in Rev Bras Cir Cardiovasc, vol. 27, nº 4, December 2012, pp. XII–XIV, PMID 23515746. URL consultato il 25 giugno 2014.
  9. ^ Hamm CW, Bassand JP, Agewall S, Bax J, Boersma E, Bueno H, Caso P, Dudek D, Gielen S, Huber K, Ohman M, Petrie MC, Sonntag F, Uva MS, Storey RF, Wijns W, Zahger D, ESC Guidelines for the management of acute coronary syndromes in patients presenting without persistent ST-segment elevation: The Task Force for the management of acute coronary syndromes (ACS) in patients presenting without persistent ST-segment elevation of the European Society of Cardiology (ESC) in Eur. Heart J., vol. 32, nº 23, dicembre 2011, pp. 2999–3054, DOI:10.1093/eurheartj/ehr236, PMID 21873419.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina