Steno bredanensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Steno
Rough toothed dolphin.jpg
Steno bredanensis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Eutheria
Ordine Cetacea
Sottordine Odontoceti
Famiglia Delphinidae
Genere Steno
Specie S. bredanensis
Nomenclatura binomiale
Steno bredanensis
(Lesson, 1828)
Areale

Cetacea range map Rough-toothed Dolphin.PNG

Lo steno (Steno bredanensis) è un delfino di grosse dimensioni che vive nelle acque calde e tropicali di tutto il mondo.

Nomenclatura e scoperta[modifica | modifica sorgente]

Questo delfino venne descritto per la prima volta da Cuvier nel 1823. Il nome del genere, Steno, del quale questa specie è l'unico membro, deriva dal termine greco che significa 'stretto' e si riferisce al naso della specie - il quale è una caratteristica diagnostica della specie. Il nome specifico commemora van Breda, che curò gli scritti di Cuvier.

Descrizione fisica[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni rispetto all'uomo

Gli aspetti caratteristici di questo delfino sono la forma conica della testa e il naso snello. Le pinne pettorali sono situate più indietro sul corpo che in altre specie simili di delfini (in mare questo delfino si può confondere con la stenella dal lungo rostro, la stenella maculata pantropicale e il tursiope). La pinna dorsale è pronunciata.

Le labbra, la gola e il ventre sono bianco-rosato. I fianchi sono grigio chiaro e il dorso e la pinna dorsale di un grigio un po' più scuro. Il delfino cresce fino a raggiungere circa 2,5 m di lunghezza e circa 150 kg di peso.

La specie è socievole. I gruppi comprendono normalmente una cinquantina di esemplari, ma sono stati registrati anche gruppi di 100. Il delfino non è mai stato osservato seguire le scie, ma compie lo "skim" - nuota, cioè, con la testa e il mento sulla superficie dell'acqua.

Popolazione e distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La distribuzione e la popolazione dello steno sono scarsamente conosciute. La maggior parte delle attività di ricerca riguardanti il delfino sono state compiute nell'oceano Pacifico orientale, dove è stata ottenuta una stima di 150.000 esemplari. Siamo a conoscenza di numerose catture avvenute in altri mari caldi, anche se si tratta solitamente di catture accidentali. Popolazioni di dimensioni sconosciute esistono nel mar Mediterraneo e dei Caraibi e negli oceani Atlantico, Indiano e Pacifico. Avvistamenti di esemplari vivi oltre la piattaforma continentale vengono compiuti quasi ovunque.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La popolazione non è ritenuta minacciata dalle attività umane. Un piccolo numero di individui è stato arpionato dai balenieri giapponesi. Altri sono stati catturati nelle reti a circuizione che i pescatori usano per i tonni.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Cetacean Specialist Group 1996, Steno bredanensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  • Steno bredanensis pp. 269-280, by J Maigret in Handbuch der Säugetiere Europas. Band 6: Meeressäuger Teil 1A: Wale und Delphine 1 Niethammer J, Krapp F, (Eds.) (1995).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]