Stendardo reale britannico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stendardo dei sovrani britannici)
Lo Stendardo Reale usato in Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord e oltremare.
Lo Stendardo Reale usato in Scozia.
Lo Scudo d'Armi che compone lo Stemma reale del Regno Unito.
Lo Stendardo Reale sventola su Buckingham Palace.

Lo Stendardo Reale (Royal Standard) del Regno Unito è la bandiera usata da Sua Maestà la regina Elisabetta II nella sua veste di Sovrano del Regno Unito e dei suoi territori d'oltremare. Lo Stendardo Reale del Regno Unito è diverso per l'uso in Scozia. Stendardi differenti sono utilizzati dalla Regina in alcuni altri reami del Commonwealth.

Pur essendo universalmente noti come "stendardi", tali bandiere sono più propriamente "vessilli araldici", in quanto rappresentano lo scudo delle Armi Reali. Nei reami del Commonwealth aventi un proprio Stendardo Reale, esso è in genere il vessillo araldico della nazione con sovrapposto un disco blu contenente una ghirlanda di rose d'oro che circondano la lettera "E" (per Elizabeth) dorata e incoronata (simbolo della regina Elisabetta II). Lo stendardo reale del Regno Unito è issato solo quando la Regina è presente; quando invece Sua Maestà non è a palazzo, è issata la Union Flag nelle residenze inglesi e il Lion Rampant nelle residenze scozzesi. Può essere issato su qualsiasi edificio, pubblico o privato, durante una visita della Regina, se il proprietario o il titolare lo richiedono. Lo stendardo reale era issato a bordo dello yacht reale quando era in servizio e la Regina era a bordo. L'unica chiesa che può issare uno stendardo reale, anche senza la presenza del Sovrano, è l'Abbazia di Westminster, cose che è una prerogativa reale. Altre chiese generalmente non sono autorizzate a issare un stendardo reale. Lo stendardo reale è apposto anche sui mezzi ufficiali utilizzati dalla regina Elisabetta II, come automobili (Bentley State Limousine[1]), navi, aerei ed elicotteri, quando Sua Maestà è a bordo.

Nel protocollo delle bandiere, lo Stendardo Reale è la suprema. Esso viene issato sopra la Union Flag, gli stendardi degli altri membri della famiglia reale e le altre bandiere britanniche. Non sventola mai a mezz'asta, nemmeno dopo la morte del Re o della Regina, in quanto c'è sempre un Sovrano sul trono del Regno Unito.

In Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord, nelle dipendenze della Corona, nei territori d'oltremare e nei reami del Commonwealth (tranne quelli in cui c'è uno stendardo particolare) lo stendardo è suddiviso in quattro quadranti. Il primo e il quarto rappresentano l'Inghilterra e contengono tre leoni passanti dorati in campo rosso; il secondo quadrante rappresenta la Scozia e contiene un leone rosso rampante in campo dorato, con bordo fiorito e contra fiorito di rosso; il terzo quadrante rappresenta l'Irlanda e contiene l'arpa dorata dell'Irlanda con corde d'argento in campo blu.

In Scozia, viene usato uno stendardo simile, eccetto che il leone rampante è presente nel primo e nel quarto quadrante, e i leoni passanti figurano nel secondo quadrante.

Stendardi dei membri della Famiglia Reale[modifica | modifica sorgente]

Tutti i membri della famiglia reale britannica che hanno uno stemma personale (cioè che hanno compiuto i 18 anni) possiedono anche uno stendardo personale, modellato sullo stemma. Di ogni stendardo (tranne di quello del Principe di Galles, che possiede vari stendardi) esiste la corrispettiva variante per l'uso in Scozia.

Principe di Galles[modifica | modifica sorgente]

Sua Altezza reale il Principe di Galles (attualmente il principe Carlo) possiede diversi stendardi personali, usati a seconda del luogo che visita e a seconda della funzione che esercita in una determinata occasione, in virtù di uno dei suoi titoli.

Stendardo Luogo Descrizione
Prince of Wales Standard.svg Inghilterra e
Irlanda del Nord
Del tutto identico a quello del Sovrano, presenta però un lambello bianco a tre pendenti. Al pendente centrale è appeso lo stemma del Principato del Galles (quattro quadranti, il primo e il quarto con un leone rosso in campo oro, il secondo e il terzo con un leone d'oro in campo rosso) sovrastato della corona del principe di Galles. È di forma rettangolare.[2]
Prince of Wales Standard used in Wales.svg Galles Composto dallo stemma del Principato del Galles, sovraimposto vi è uno scudo verde recante la corona del principe di Galles. È di forma quadrata.
Duke of Rothesay Banner.svg Scozia Si basa su titoli scozzesi del principe di Galles: Duca di Rothesay, Signore delle Isole ed erede al trono di Scozia. È diviso in quattro quadranti, il primo e il quarto contengono una banda a scacchi bianchi e blu al centro di un campo dorato, il secondo e il terzo contengono una barca nera in campo bianco. Lo scudo dell'erede al trono di Scozia è sovraimposto a questi (scudo del regno di Scozia recante un lambello azzurro a tre pendenti). È di forma quadrata.
Duke of Rothesay Standard.svg Scozia Altro possibile stendardo per l'uso scozzese, è l'antico stendardo dell'erede al trono di Scozia (il "leone rampante" recante un lambello azzurro a tre pendenti), di forma rettangolare.
Flag of the Duke of Cornwall.svg Cornovaglia Presenta quindici cerchi d'oro a formare un triangolo rivolto verso il basso, il tutto su sfondo nero. È di forma rettangolare e rappresenta il titolo di Duca di Cornovaglia.

Principi e principesse di diritto[modifica | modifica sorgente]

Tutti i principi e le principesse di diritto, ovvero i figli e i nipoti di un sovrano che godono del trattamento di Altezza Reale, possiedono un proprio stendardo. Questi stendardi sono varianti del Royal Standard del Regno Unito, con l'apposizione di un lambello bianco: a tre pendenti per i figli di un sovrano e a cinque pendenti per i nipoti di un sovrano (con l'eccezione del primogenito dell'erede al trono, che ha lo stendardo a tre pendenti).

Stendardo Membro della Famiglia Reale Descrizione
Royal Standard of Prince Andrew, Duke of York.svg Andrea, duca di York Lambello a tre pendenti, il pendente centrale reca un'ancora blu.
Royal Standard of Prince Edward, Earl of Wessex.svg Edoardo, conte di Wessex Lambello a tre pendenti, il pendente centrale reca una rosa Tudor.
Royal Standard of Princess Anne.svg Anna, principessa reale Lambello a tre pendenti, il pendente centrale reca un cuore rosso, i pendenti esterni recano la croce di San Giorgio.
Royal Standard of Prince William.svg William, duca di Cambridge Lambello a tre pendenti, il pendente centrale reca una conchiglia rossa[3].
Royal Standard of Prince Henry of Wales.svg Henry del Galles Lambello a cinque pendenti, il primo, il terzo e il quinto recano una conchiglia rossa[4].
Royal Standard of Princess Beatrice of York.svg Beatrice di York Lambello a cinque pendenti, il primo, il terzo e il quinto recano un'ape[5].
Royal Standard of Princess Eugenie of York.svg Eugenia di York Lambello a cinque pendenti, il primo, il terzo e il quinto recano un cardo[6].
Royal Standard of Prince Richard, Duke of Gloucester.svg Richard, duca di Gloucester Lambello a cinque pendenti, il primo, il terzo e il quinto recano la croce di San Giorgio, il secondo e il quarto recano un leone passante rosso.
Royal Standard of Prince Edward, Duke of Kent.svg Edward, duca di Kent Lambello a cinque pendenti, il primo, il terzo e il quinto recano un'ancora blu, il secondo e il quarto recano la croce di San Giorgio.
Royal Standard of Prince Micheal of Kent.svg Michael di Kent Lambello a cinque pendenti, il primo, il terzo e il quinto recano la croce di San Giorgio, il secondo e il quarto recano un'ancora blu.
Royal Standard of Princess Alexandra, The Honourable Lady Ogilvy.svg Alexandra, onorevole Lady Ogilvy Lambello a cinque pendenti, il primo e il quinto recano un cuore rosso, il secondo e il quarto recano un'ancora blu, il terzo reca la croce di San Giorgio.

Consorti del Sovrano[modifica | modifica sorgente]

Alle regine consorti del Sovrano britannico è concesso uno stemma e uno stendardo basati sul Royal Standard, impalato con il loro stemma personale o famigliare (cioè quello del padre). In Scozia, la regina consorte utilizza la versione scozzese del Royal Standard. Ai consorti di una Regina regnante, invece, non viene concesso l'uso del Royal Standard britannico. Usano pertanto uno stendardo basato sul loro stemma personale.

Stendardo Consorte Periodo Descrizione
Duke of Edinburgh Standard.svg Principe Filippo,
duca di Edimburgo
Dal 1949 Riprende lo stemma personale. Diviso in quattro quadranti: nel primo tre leoni passanti blu coronati e nove cuori rossi su sfondo oro (per la Danimarca); nel secondo una croce bianca su sfondo azzurro (per la Grecia); nel terzo due strisce verticali nere su sfondo bianco (stemma dei Mountbatten); nel quarto un castello nero e rosso (per Edimburgo).
Queen Elizabeth Bowes-Lyon Standard.svg Regina Elisabetta,
la regina madre
1936-2002 Royal Standard impalato con lo stemma del padre, il XIV Conte di Strathmore e Kinghorne.
Queen Mary of Teck Standard.svg Regina Mary 1910-1953 Royal Standard impalato con lo stemma del padre, il Duca di Teck e con lo stemma del nonno, il Duca di Cambridge.
Alexandra of Denmark, Queen of the United Kingdom Standard.svg Regina Alessandra 1901-1925 Royal Standard impalato con lo stemma della Danimarca.

Altri membri della Famiglia Reale[modifica | modifica sorgente]

Stendardo di altri membri della Famiglia Reale.

I membri della famiglia reale non aventi un proprio stendardo personale possono usare il Royal Standard del Regno Unito, ma bordato d'armellino, ovvero un bordo bianco con macchie nere che rappresenta la pelliccia di ermellino. Questo stendardo viene usato principalmente per le mogli dei principi britannici o per i membri della famiglia reale cui non è stato concesso un proprio stemma. Diana Spencer e più recentemente la principessa Alice, duchessa di Gloucester avevano questo stendardo drappeggiato sulle loro bare durante i loro funerali.

Stendardi storici[modifica | modifica sorgente]

Il Royal Standard attuale, salvo modifiche minori (principalmente alla forma dell'arpa usata per rappresentare l'Irlanda), risale al 1837 ed è stato utilizzato durante il regno di Vittoria, Edoardo VII, Giorgio V, Edoardo VIII, Giorgio VI ed Elisabetta II del Regno Unito. Gli stendardi reali precedenti incorporavano gli stemmi di Hannover e di Francia, che rappresentavano la posizione del Sovrano come Principe Elettore e in seguito Re di Hannover e la pretesa al trono francese.

Stendardo reale d'Inghilterra Periodo Sovrani Descrizione
Royal Standard of England.svg 11981340 Riccardo I,
Giovanni,
Enrico III,
Edoardo I ed
Edoardo II d'Inghilterra
Di rosso ai tre leoni passanti e guardanti d'oro, posti in palo.
Royal Standard of England (1406-1340).svg 1340-1406 Edoardo III,
Riccardo II ed
Enrico IV d'Inghilterra
Lo stendardo reale inglese inquartato con quello francese, blu seminato di gigli d'oro; il giglio rappresenta la rivendicazione inglese sul trono di Regno di Francia.
Royal Standard of England (1406-1603).svg 1406-1603 Enrico IV,
Enrico V,
Enrico VI,
Edoardo IV,
Edoardo V,
Riccardo III,
Enrico VII d'Inghilterra,
Enrico VIII,
Edoardo VI,
Maria I ed
Elisabetta I d'Inghilterra e Irlanda
I due quarti francesi (il primo e il quarto) presentano 3 gigli invece del seminato, secondo il nuovo stemma della Francia.
Stendardo reale britannico Periodo Sovrani Descrizione
Royal Standard of Great Britain (1603-1649).svg 1603-1649,
1660-1689,
1702-1707
Giacomo I e VI,
Carlo I,
Carlo II,
Giacomo II e VII ed
Anna d'Inghilterra, Scozia e Irlanda
Basato sullo stemma reale; il primo e il quarto quadrante con lo stendardo inglese e francese, il secondo quadrante con lo stendardo del Regno di Scozia e il terzo quadrante con lo stendardo del Regno d'Irlanda.
Royal Standard of Great Britain (1707-1714).svg 1707-1714 Anna di Gran Bretagna e Irlanda Basato sullo stemma della regina Anna; il primo e il quarto quadrante rappresentano il neonato Regno di Gran Bretagna, il secondo la rivendicazione inglese sul trono di Francia, il terzo il Regno d'Irlanda.
Royal Standard of the United Kingdom (1714–1801).svg 1714-1800 Giorgio I,
Giorgio II e
Giorgio III di Gran Bretagna e Irlanda
Basato sullo stemma del Casato di Hannover; i primi tre quadranti identici al precedente stendardo, il quarto quadrante con lo scudo degli Hannover.
Royal Standard of the United Kingdom 1801-1816.svg 1801-1816 Giorgio III del Regno Unito Basato sullo stemma del neonato Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda; il primo e il quarto quadrante per l'Inghilterra, il secondo quadrante per la Scozia, il terzo per l'Irlanda, al centro lo scudo dell'elettorato di Hannover sormontato dalla corona di elettore.
Royal Standard of the United Kingdom (1816–1837).svg 1816-1837 Giorgio III,
Giorgio IV e
Guglielmo IV del Regno Unito
Identico allo stendardo precedente, presenta però la corona reale sullo scudo del neonato Regno di Hannover.

Altri stendardi[modifica | modifica sorgente]

Inghilterra e Scozia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stendardo reale di Scozia.

Nel Regno Unito sono talvolta usati ancora oggi il vessillo reale d'Inghilterra e lo stendardo reale di Scozia, retaggio dei due antichi regni medievali.

Stendardo Luogo Storia Descrizione
Royal Banner of England.svg Regno d'Inghilterra Il "Vessillo Reale d'Inghilterra" (noto anche come "Vessillo del Re d'Inghilterra" o "Vessillo delle Armi Reali d'Inghilterra") è una bandiera utilizzata fin dal 1198 per segnalare la presenza del Re d'Inghilterra, soprattutto in battaglia. Oggi è talvolta utilizzata come simbolo reale inglese. Di rosso ai tre leoni passanti guardanti d'oro, posti in palo.
Lionrampant.svg Regno di Scozia Lo "Stendardo Reale di Scozia" (noto anche come Lion Rampant) è una bandiera utilizzata dal 1222 al 1603 come stendardo del Re di Scozia ed in seguito usata come bandiera reale scozzese. Oggi è issata sulle residenze reali scozzesi quando la Regina non è presente a palazzo. D'oro al leone rampante rosso, con lingua e artigli d'azzurro, con una doppia orlatura fiorita e contrafiorita di gigli.

Reami del Commonwealth[modifica | modifica sorgente]

In alcuni reami del Commonwealth, la Regina possiede uno stendardo particolare, diverso da quello britannico.

Stendardo Paese e periodo Descrizione
Royal Standard of Australia.svg Australia
dal 1962
Diviso in sesti, tre nella metà superiore e tre in quella inferiore. Il primo sesto rappresenta il Nuovo Galles del Sud e reca una Croce di San Giorgio, sulla quale campeggia al centro un leone dorato e una stella dorata in ogni braccio della croce. Il secondo sesto rappresenta Victoria e contiene una corona e sei stelle bianche in campo blu. Il terzo sesto rappresenta il Queensland e consiste in una croce di Malta blu, che regge una corona, in campo bianco. Il quarto sesto rappresenta l'Australia Meridionale e include una gazza australiana su sfondo oro. Il quinto sesto rappresenta l'Australia Occidentale e consiste di un cigno nero su sfondo oro. L'ultimo sesto rappresenta la Tasmania e contiene un leone rosso su sfondo bianco. Sopra tutti si trova una stella d'oro a sette punte, rappresentante i sei stati e i territori australiani; al centro della stella è presente l'emblema blu della Regina. Il tutto è bordato di ermellino.
Royal Standard of Barbados.svg Barbados
dal 1970
Un albero di fico aristato (con foglie colorate di blu) al centro, due fiori della pianta nazionale di Barbados in ognuno degli angoli a lato, il tutto su sfondo giallo.

L'albero di fico è parzialmente ricoperto dall'emblema blu della Regina.

Royal Standard of Canada.svg Canada
dal 1962
Diviso in due parti: la parte superiore è divisa in quattro quadranti, i primi tre sono identici allo stendardo usato nel Regno Unito, mentre nel quarto sono presenti tre gigli d'oro francesi su sfondo blu; la parte inferiore contiene tre foglie di acero rosso su sfondo bianco. Nello stendardo sono così presenti simboli in rappresentanza di Inghilterra, Scozia, Irlanda, Francia e Canada. Sopra il tutto vi è l'emblema blu della Regina.
Royal Standard of Jamaica.svg Giamaica
dal 1962
Composto da una Croce di San Giorgio rossa su sfondo bianco, su ogni braccio della croce è presente un ananas dorato. L'emblema blu della Regina è posto al centro della croce.
Royal Standard of New Zealand.svg Nuova Zelanda
dal 1962
Diviso in quattro quadranti, è presente una striscia verticale che passa attraverso il centro. Il primo quadrante contiene quattro stelle rosse bordate di bianco in campo blu. Il secondo contiene un vello d'oro in campo rosso. Il terzo contiene un mazzo di spighe in campo rosso. Il quarto contiene due martelli d'oro incrociati in campo blu. La striscia centrale è bianca e presenta tre barche nere. L'emblema blu della Regina è posto al centro del tutto e copre la barca centrale.

Trinidad e Tobago, Malta, Mauritius e Sierra Leone in origine avevano il loro stendardo reale, ma questi divennero obsoleti quando tali nazioni divennero repubbliche.

Stendardo personale della Regina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stendardo personale della Regina Elisabetta II.

In tutte le repubbliche e i regni appartenenti al Commonwealth, dove cioè la Regina non è Capo di Stato, viene usato il suo stendardo personale: una lettera "E" in oro, incoronata d'oro, circondata da una ghirlanda di rose anch'essa in oro, il tutto in campo blu.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Regina sulla Bentley State Limousine lungo il Mall
  2. ^ Prince of Wales' Royal Standard
  3. ^ Derivante dallo stemma degli Spencer.
  4. ^ Derivante dallo stemma degli Spencer.
  5. ^ Derivante dallo stemma di Sarah Ferguson.
  6. ^ Derivante dallo stemma di Sarah Ferguson.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]