Stemma di Lisbona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma della città

Lo stemma di Lisbona è uno scudo d'oro su cui è presente un vascello nero e argento su un mare di sette onde alternativamente verdi e argento. Ad entrambe le estremità della nave si trovano due corvi rivolti verso il centro del campo. Una corona muraria d'oro con cinque torri (il che indica lo status di capitale e città rispettivamente) cima lo scudo che è anche circondato dal collare dell'Ordine della Torre e della Spada e da un nastro che riporta il motto, in portoghese arcaico "MUI NOBRE E SEMPRE LEAL CIDADE DE LISBOA" (molto nobile e sempre leale città di Lisbona) scritto con caratteri lapidari neri.

L'immagine dello stemma commemora il trasferimento delle reliquie di San Vincenzo di Saragozza da Cabo de São Vicente a Lisbona. In accordo alla leggenda dopo il martirio i corvi protessero il corpo di San Vincenzo dall'essere divorato dagli animali selvatici fino a quando i seguaci del santo poterono recuperare il corpo. Un santuario fu eretto sopra la tomba che fu comunque sorvegliata da stormi di corvi. Re Alfonso Henriques (1139-1185) fece riesumare il corpo, nel 1173, e lo fece trasferire in nave al Mosteiro de São Vicente de Fora in Lisbona; anche durante questo spostamento il corpo fu accompagnato dai corvi.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mary Purcell, Saint Anthony and His Times, Garden City, New York, Hanover House, 1960.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica