Stemma del Montenegro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma del Montenegro

Lo stemma del Montenegro è stato adottato ufficialmente dal parlamento montenegrino il 12 luglio 2004. Come nel caso degli stemmi di Bulgaria, Georgia, Russia e Serbia, sono stati recuperati simboli araldici monarchici del Regno del Montenegro nonostante nessuno di questi stati sia una monarchia.

Lo stemma presenta l'aquila bicipite di derivazione bizantina in oro con lingua rossa che ha sul petto lo scudo della dinastia Petrovič con un leone passante d'oro su sfondo azzurro nella parte superiore di dimensioni maggiore e la parte inferiore verde, con le due parti dello scudo separate da una fascia di colore oro. L'aquila ha tra le due teste la Corona della dinastia Petrovič-Nejgoš e tiene tra gli artigli uno scettro e un Globo. Lo stemma è rappresentato nell'attuale Bandiera del Montenegro.

Il precedente stemma era stato adottato nel 1992 e riprendeva quello che era stato in uso fino al 1918, ed aveva sostituito quello della Repubblica Socialista di Montenegro che era rimasto in uso fino allo scioglimento della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia. Lo stemma a differenza con quello attuale aveva l'aquila colore argento con il becco d'oro e lo scudo rosso.

Stemmi precedenti[modifica | modifica sorgente]

Stemma della Repubblica Socialista del Montenegro[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma dalla Repubblica Socialista del Montenegro presentava una roccia che si levava dal mare ed aveva alla sua sommità il mausoleo di Pietro II Petrovic-Nejgoš, circondato da una ghirlanda d'oro e alla sommità la stella rossa con contorno d'oro. Il mausoleo sul Monte Lovćen è uno dei simboli della sovranità del Montenegro. Lo stemma entrò in vigore il 31 dicembre 1946 e si suppone sia stato realizzato da Đorđe Andrejević-Kun, che si ritiene sia stato anche l'autore degli stemmi jugoslavi dell'epoca. Nel corso degli anni lo stemma ha avuto delle variazioni, l'ultima delle quali nel 1974.

Emblemi della Repubblica Socialista del Montenegro[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica