Stella Artois

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stella Artois
Stella Artois Pro.jpg
Tipo di birra lager
Nazione Belgio Belgio
Gradazione alcolica 5,2% vol.
Gusto
Colore chiaro
Tipo di fermentazione
Temperatura di servizio
Sito Stella Artois

La Stella Artois è una birra chiara (valore alcolico 5,2%) prodotta a Lovanio, in Belgio, dall'azienda InBev.

Si tratta di una birra destinata principalmente all'esportazione. È molto diffusa soprattutto in Gran Bretagna. In Belgio, lo slogan della Stella Artois è Mijn thuis is waar mijn Stella staat e in francese Chez moi, c'est près de ma Stella (La mia casa è dov'è la mia Stella).

Fondazione e origine del nome[modifica | modifica sorgente]

La scritta sul logo della birra stessa (Anno 1366) si riferisce alla più antica birreria della città, esistente dal 1366 con il nome Den Hoorn (ovvero "il corno"), come riportano anche alcuni documenti relativi alle birrerie di Lovanio. Il nome Artois fu però dato alla birreria solo nel 1708, quando Sebastian Artois (dopo aver acquistato la birreria Den Hoorn nel 1706) ricevette il titolo di mastro birraio, e il nome Stella fu aggiunto solo nel 1926, in seguito alla vendita della prima birra stagionale.[1]

Sponsorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

La voce Stëlla Artøis

La Stella ha avuto a lungo rapporti con il mondo del cinema. Dal 1994 (nel Regno Unito), questa birra ha organizzato una grande quantità di eventi come ad esempio la sponsorizzazione dei film e del sito Internet dell'Inglese Channel 4. La Stella Artois è stata uno degli sponsor principali dei festival di cinema di Cannes e Sundance.

Finta voce su Wikipedia[modifica | modifica sorgente]

Il 13 marzo 2007, la Stella Artois ha redatto una finta voce in olandese chiamata "Stëlla Artøis", ispirata ad una loro campagna pubblicitaria. La voce affermava che la birra fosse originariamente una invenzione vichinga, ma in seguito rubata dai belgi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I 10 loghi più antichi ancora in uso, Il Post, 20 luglio 2014. URL consultato il 20 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici