Stefano Guberti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Guberti
Guberti.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Trequartista, esterno offensivo
Squadra Roma Roma
Carriera
Giovanili
1997-2000
2000-2003
Rosso e Bianco.svg Asseminese
Torres Torres
Squadre di club1
2003-2004 Torres Torres 0 (0)
2004-2005 Alghero Alghero 25 (7)
2005-2006 Torres Torres 29 (3)
2006-2009 Ascoli Ascoli 72 (9)
2009 Bari Bari 18 (9)
2009-2010 Roma Roma 6 (0)
2010-2011 Sampdoria Sampdoria 52 (7)
2011-2012 Torino Torino 8 (0)
2012- Roma Roma 0 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2012

Stefano Guberti (Sesto San Giovanni, 6 novembre 1984) è un calciatore italiano. Attualmente è sotto contratto con la Roma ma è fuori rosa in attesa dello sviluppo del processo per illecito sportivo 2012.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Nato come esterno di centrocampo prettamente offensivo, con l'avvento di Domenico Di Carlo alla Sampdoria ha iniziato a giocare vertice alto nel rombo di centrocampo, ovvero in posizione di trequartista[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

L'esordio e i primi anni in Sardegna[modifica | modifica sorgente]

Dopo una breve carriera in una squadra di pallamano di Villamassargia, paese natale della madre, inizia a giocare a calcio. Dopo due stagioni con il Villamassargia, all'età di 17 anni esordisce nei campionati dilettantistici sardi con l'Asseminese in Prima Categoria, mettendosi in luce come uno dei più promettenti calciatori sardi e conquistando il salto di categoria in Promozione.

Viene acquistato nel gennaio del 2003 dalla Torres, disputando nel 2003-2004 il Campionato Primavera. L'anno successivo va in prestito all'Alghero, in Serie D, dove disputa 25 partite segnando 7 gol, per poi tornare alla Torres dove disputa un campionato di Serie C1 con 29 presenze e 3 reti.

Ascoli[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2006-2007 viene acquistato per 300.000 euro[2] dall'Ascoli[3], in Serie A. Debutta in campionato il 10 settembre 2006 contro l'Atalanta, ma con il tecnico Attilio Tesser non trova spazio, collezionando numerose panchine. Con l'arrivo di Nedo Sonetti, a campionato in corso, si guadagna invece il posto da titolare della fascia sinistra, e a fine della stagione sono 22 le partite disputate con una rete, non sufficienti, comunque, per evitare al club marchigiano la retrocessione in Serie B.

Nonostante il forte interessamento della Fiorentina[4] rimane ad Ascoli anche per il campionato 2007-2008, in Serie B. Utilizzato dall'allenatore Ivo Iaconi, Guberti si conferma un giocatore fondamentale, riuscendo a incrementare anche la propria prolificità realizzativa: totalizza alla fine 39 presenze e ben 7 reti.

Nella Stagione seguente, sotto la guida di Vincenzo Chiarenza prima e di Nello Di Costanzo poi, riesce a disputare 11 partite, segnando un gol, fino al trasferimento nel mercato invernale.

Bari[modifica | modifica sorgente]

Il 2 febbraio 2009 passa a titolo definitivo al Bari con un contratto annuale fino al 30 giugno 2009[5][6]. Debutta con la maglia dei "galletti" il 7 febbraio 2009 in Brescia-Bari 0-0 e segna il primo gol il 17 febbraio 2009 in Livorno-Bari 1-1[7]. Termina la stagione con un bilancio di 18 presenze e ben 9 reti, che valgono la vittoria della Serie B e la conseguente promozione.

Roma[modifica | modifica sorgente]

Il 22 giugno 2009 viene ufficializzato il suo passaggio alla Roma[8] a parametro zero, dato che il suo contratto con il Bari era scaduto. Il 30 luglio dello stesso anno fa il suo esordio in maglia giallorossa contro il Gent, partita valida per la UEFA Europa League 2009-2010 vinta 3-1 dai capitolini. Con la Roma gioca complessivamente dodici partite, tra campionato e Europa League, andando a segno per la prima volta in carriera in Europa, nel 7-1 del 27 agosto contro il Košice[9].

Sampdoria[modifica | modifica sorgente]

Non trovando spazio nella capitale, l'11 gennaio 2010 si trasferisce in prestito alla Sampdoria[10][11]. Esordisce, giocando subito da titolare, in maglia blucerchiata il 17 gennaio in Sampdoria-Catania 1-1. Nella stagione gioca 16 parite, marcando due gol.[12][13]. Il 6 agosto 2010 la Sampdoria ne acquista la comproprietà del cartellino dalla Roma per la cifra di 1,5 milioni di euro.[14][15] Esordisce in Champions League nei preliminari contro il Werder Brema e in campionato il primo sigillo arriva alla prima giornata, nel 2 a 0 contro la Lazio. Segna anche un gol importante contro l'Inter, partita che poi finirà 1-1. La sua prima doppietta in maglia blucerchiata arriva contro il Bari il 5 dicembre 2010, mentre Il 9 gennaio 2011 segna il gol vittoria contro la sua ex squadra, la Roma. Il 19 gennaio 2011 realizza uno dei rigori che valgono i quarti di finale di Coppa Italia, partita nella quale va nuovamente in gol, accorciando le distanze col Milan, ma non può evitare l'eliminazione della squadra.

Il ritorno alla Roma e il prestito al Torino[modifica | modifica sorgente]

Il 24 giugno 2011 viene acquisita l'altra metà del suo cartellino dalla Roma per 500 euro[16] e il 15 luglio 2011, dopo aver rinnovato il suo contratto con i giallorossi fino al 2014, viene resa nota l'ufficialità del suo trasferimento in prestito con diritto di riscatto per la compartecipazione al Torino.[17]. Il 16 settembre 2011, in una seduta di allenamento, riporta la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, che lo costringe a 6 mesi di stop.[18] Torna in campo il 24 marzo 2012 partendo da titolare nella partita vinta 6-0 dai granata contro il Gubbio.

Nel luglio 2012 non è convocato per il ritiro estivo della Roma, in attesa di essere ceduto poiché non rientra più nei piani della società giallorossa[19]. A seguito della sentenza dell'inchiesta di calcioscommesse è tuttora fuori rosa. Nel mese di luglio 2013 partecipa al torneo di calcio a 5 che si tiene annualmente a Villamassargia, sua città pasquale. Concluderà il torneo al terzo posto dopo aver perso la semifinale contro il 6. Da ricordare la partita vinta 13-1 contro "Bastardi Senza Gloria" dove Guberti ha messo a segno una doppietta nonostante i miracoli del fortissimo portiere avversario. Da registrare inoltre la prestazione gagliarda di un difensore avversario. Nel mese di luglio del 2014 vince il torneo organizzato a Villamassargia da Massimiliano Mura dopo aver vinto la finale per 10-2 contro Alessio Tolu, Gabriele Pinna e Riccardo Angelo. In semifinale consuma la rivincita contro gli Old Fashion che l'avevano eliminato nell'edizione precedente, con una sonora vittoria per 9-4. Da segnalare uno scatto bruciante su Claudio Cogotti e puntera sotto le gambe di Ruben Sau.

Calcioscommesse[modifica | modifica sorgente]

Nel 2012 viene coinvolto nell'inchiesta per tentato illecito sportivo insieme all'ex compagno del Bari Andrea Masiello in riguardo a Bari-Sampdoria 0-1 della stagione 2010-2011: Guberti avrebbe offerto 400.000 euro all'ex compagno per riuscire ad ottenere la vittoria della partita per la sua squadra, la Sampdoria, coinvolta nella lotta per la retrocessione, ma, visto il rifiuto degli altri giocatori biancorossi, non se ne sarebbe fatto più nulla.[20][21]

Il 26 luglio viene deferito dal procuratore federale Stefano Palazzi per illecito sportivo[22] proprio in merito a Bari-Sampdoria.[23]
Il 3 agosto Palazzi richiede per lui una squalifica pari a tre anni[24], il 10 agosto[25] in primo grado e il 22 agosto in secondo grado la Commissione Disciplinare gli conferma la squalifica.[26]. La partita si concluse comunque con la vittoria della Sampdoria e non è mai stata appurata la provenienza dei 400.000 euro offerti.

Nello stesso mese, insieme ad altri suoi ex compagni del Bari, viene iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Bari per frode sportiva in riguardo ad altre partite.[27][28]

Il 16 luglio 2013, il calciatore viene condannato in primo grado dalla Commissione Disciplinare Nazionale della FIGC a tre anni e sei mesi di squalifica in continuazione, confermati, poi, anche in appello. [29][30]

Il 4 aprile 2014, il TNAS gli riduce la squalifica ad un anno ed un mese in merito alla presunta combine Salernitana-Bari del 2009 per un totale di quattro anni ed un mese di squalifica.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Cronologia presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 7 maggio 2012.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Italia Alghero D 25 7 - - - - - - 25 7
2005-2006 Italia Torres C1 29 3 - - - - - - 29 3
2006-2007 Italia Ascoli A 22 1 CI 1 0 - - - 23 1
2007-2008 B 39 7 CI 2 2 - - - 41 9
2008-feb. 2009 B 11 1 CI 3 0 - - - 14 1
Totale Ascoli 72 9 6 2 78 11
feb.-giu. 2009 Italia Bari B 18 9 CI 0 0 - - - 18 9
2009-gen. 2010 Italia Roma A 6 0 CI 0 0 EUL 6 1 12 1
gen.-giu. 2010 Italia Sampdoria A 16 2 - - - - - - 16 2
2010-2011 A 36 5 CI 2 1 CL+EUL 2 + 6 0 + 0 46 6
Totale Sampdoria 52 7 2 1 8 0 62 8
2011-2012 Italia Torino B 8 0 CI 2 0 - - - 10 0
2012-2013 Italia Roma A - - CI - - - - - - -
Totale 227 35 10 3 14 1 242 39

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Bari: 2008-2009

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Guberti con Di Carlo cerca la consacrazione, adesso chiamatelo Trequartista: "Devo migliorare ma questa posizione mi piace", rs.goal.com, 6 agosto 2010. URL consultato il 27 settembre 2011.
  2. ^ La Fiorentina vuole Guberti, Tuttomercatoweb.com, 30 agosto 2007. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  3. ^ Ufficiale: Guberti e Pesce all'Ascoli, Tuttomercatoweb.com, 29 giugno 2006. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  4. ^ Fiorentina: bloccato Stefano Guberti?, Tuttomercatoweb.com, 31 agosto 2007. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  5. ^ Stefano Guberti, nuovo acquisto del Bari, Tuttomercatoweb.com, 2 febbraio 2009. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  6. ^ Ufficiale: Bari, Guberti ha firmato, Tuttomercatoweb.com, 2 febbraio 2009. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  7. ^ AS Bari - Scheda dati di Stefano Guberti, Asbari.it, 17 febbraio 2009. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  8. ^ Contratto economico per le prestazioni sportive del calciatore Stefano Guberti, Asroma.it, 22-06-2009.
  9. ^ Roma-Kosice 7-1: uno show a tinte giallorosse, Goal.com, 27-08-2009. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  10. ^ Ufficiale, Stefano Guberti arriva a titolo temporaneo, Sampdoria.it, 11-01-2010.
  11. ^ Cessione a titolo temporaneo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Stefano Guberti, Asroma.it, 11-01-2010.
  12. ^ Lazio sempre più in basso Samp e Cassano sorridono, igazzetta.it, 07-03-2010.
  13. ^ Lazio sempre più in basso Samp e Cassano sorridono, ilsecoloxix, 28-03-2010.
  14. ^ Stefano Guberti torna al Doria in compartecipazione, Sampdoria.it, 06-08-2010. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  15. ^ Cessione a titolo definitivo con accordo di partecipazione dei diritti sportivi del calciatore Stefano Guberti, Asroma.it, 06-08-2010. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  16. ^ Comunicato As Roma, acquistato Borriello a titolo definitivo, Asroma.it, 24-06-2011. URL consultato il 25-06-2011.
  17. ^ Guberti al Toro, Torinofc.it, 15-07-2011. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  18. ^ Guberti, rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, Torinofc.it, 16-09-2011. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  19. ^ Questa settimana l'incontro per definire il futuro di Guberti, http://www.vocegiallorossa.it, 05-07-2011. URL consultato il 12 agosto 2012.
  20. ^ Calcioscommesse - Guberti incontrò Masiello, ma prima di accusare la Sampdoria…, panorama.it, 04-04-2012.
  21. ^ Guberti incontrò Masiello prima di Bari-Sampdoria, Il Secolo Xix, 04-04-2012.
  22. ^ SCOMMESSE: CONTE EVITA L'ILLECITO sportmediaset.it, 26 luglio 2012
  23. ^ Deferiti 13 club e 45 tesserati in La Gazzetta dello Sport, 27 luglio 2012, p. 32.
  24. ^ "Tre anni e sei mesi a Bonucci", sportmediaset.it, 3 agosto 2012.
  25. ^ Scommesse: le sentenze, sportmediaset.it, 10 agosto 2012.
  26. ^ Scommesse: Conte, nessuno sconto, sportmediaset.it, 22 agosto 2012.
  27. ^ A Bari Guberti non risponde ai giudici in La Gazzetta dello Sport, 10 agosto 2012, p. 23.
  28. ^ La scelta di Stellini: collabora con il pm - Oggi altri interrogati in La Gazzetta dello Sport, 8 agosto 2012, p. 29.
  29. ^ Calcioscommesse, Gillet squalificato 3 anni e 7 mesi. Sanzioni per venti giocatori - La Gazzetta dello Sport
  30. ^ Calcioscommesse, processo Bari-bis: confermata la pena per Gillet - La Gazzetta dello Sport

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]