Stazione meteorologica di Roma Ciampino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roma Ciampino
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Comune Ciampino Ciampino
Altitudine 101 m s.l.m.
Codice WMO 16239
Codice ICAO LIRA
Gestore AM
T. media gennaio 7,3 °C
T. media luglio 24,9 °C
T. media annua 15,6 °C
T. max. assoluta 40,6 °C
T. min. assoluta -11 °C
Prec. medie annue 792,8 mm
Coordinate

41°48′N 12°33′E / 41.8°N 12.55°E41.8; 12.55Coordinate: 41°48′N 12°33′E / 41.8°N 12.55°E41.8; 12.55

Mappa di localizzazione: Italia
Roma Ciampino
Veduta panoramica dell'area di ubicazione della stazione meteorologica

La stazione meteorologica di Roma Ciampino è la stazione meteorologica di riferimento per il Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare e per l'Organizzazione Meteorologica Mondiale, relativa alla località di Ciampino e all'area sud-orientale di Roma, essendo ubicata presso l'aeroporto di Roma-Ciampino.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La stazione meteorologica è situata nell'Italia centrale, in provincia di Roma, nel comune di Ciampino, a 101 metri s.l.m. e alle coordinate geografiche 41°48′N 12°33′E / 41.8°N 12.55°E41.8; 12.55.

La stazione, in funzione 24 ore su 24, effettua rilevazioni semiorarie con osservazioni sullo stato del cielo (nuvolosità in chiaro) e su temperatura, precipitazioni, umidità relativa, eliofania, pressione atmosferica con valore normalizzato al livello del mare, direzione e velocità del vento.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto di Roma-Ciampino nacque come aeroscalo nel 1916 per accogliere le aeronavi (dirigibili) della Regia Marina, per poi divenire aeroporto militare aperto al traffico aereo civile nell'anno 1923 (soprattutto charter). L'aeroscalo di Ciampino era la più grande struttura aeronautica italiana del tempo, pensata esclusivamente per i dirigibili: cantiere aeronavale, scuola di volo per dirigibilisti, scalo. La decisione di impegnarsi per la sua realizzazione fu presa dopo un aspro scontro politico istituzionale. Le motivazioni della scelta del sito la troviamo tra i documenti firmati da colui che per primo lo indicò su una carta militare:"… si dispersero le più attive e diligenti ricerche per la scelta della località, scelta che cadde su una spianata allato alla stazione di Ciampino, la quale, per essere poco esposta ai grandi venti, per essere sulla grande linea ferroviaria Roma-Napoli ed unita alla capitale anche per via ordinaria (via Appia Nuova) si è dimostrata la località tecnicamente più adatta nei dintorni di Roma…". Maurizio Valentino Mario Moris, il colonnello che firmò quel documento, conosciuto dagli addetti ai lavori come il "padre dell'aeronautica italiana", non poteva nemmeno immaginarlo, lui che per tutta la vita si lasciò guidare dalle sue "visioni". I terreni vennero espropriati dal Ministero della Guerra il 15 gennaio 1916 e la struttura militare viene assegnata al comando della Marina Militare il 1º novembre 1917 con il nome di un dirigibilista caduto con il suo M3 nel 1916 di ritorno da una riuscita azione di guerra notturna: Giovan Battista Pastine medaglia d'Argento alla memoria. Nel 1928, prendendo spunto dalla tragedia sul pack artico, dopo un violento scontro tra Umberto Nobile e l'allora Ministro della Guerra Italo Balbo, il Dirigibile fu radiato dalle armi in dotazione dell'aeronautica e smantellate le strutture in tutto il territorio nazionale: una tecnologia che in Italia era all'avanguardia nel mondo fu distrutta per decreto, ma anche condannata ad una vera e propria damnatio memoriae.

La stazione aerologica ( diventò stazione meteorologica nel 1936 con il M.A. 1 volume dedicato a "I Servizi Radiometrici d'Aeronautica") che faceva parte del Regio Servizio Aerologico Italiano, con il compito di rilevare dati atmosferici in quota a fini aeronautici e marittimi, svolse mansioni di 2ª Classe trasmettendo 4 osservazioni giornaliere d'inverno e 6 osservazioni giornaliere d'estate fino al 1943, anno del disfacimento di tutto il Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare a causa della guerra.

Dopo la seconda guerra mondiale, con la restituzione nel 1947 da parte degli Alleati e la cessione del servizio radiosondaggio, fu unificata la pista sud (aeroscalo) e la pista nord (aeroporto). Dopo i lavori di ammodernamento dell'aeroporto fatti in occasione del Giubileo del 1950, fu elevata a 1ª Classe ed entrò a far parte della Rete Meteorologica Ausiliaria in seno al CMR (Centro Meteorologico Regionale) di Ciampino, con un Centro Veglia Meteorologica e una stazione radiosondaggi (RDS). Lo sviluppo per l'assistenza al volo degli aerei civili e militari, grazie alla creazione nel 1951 dell'Ali Flotte Riunite con rotte Roma-New York, Roma-Londra ed altre rotte internazionali, fece sì che Ciampino diventasse un aeroporto importante per la capitale.

La stazione meteorologica, inizialmente dal 1946, era situata presso i locali sotto la torre di controllo dell'aeroporto, dove c'era un osservatore adibito permanentemente alle osservazioni a vista effettuate dalla torre di controllo con binocolo; tra il 1944 e il 1947 era inoltre attiva nella medesima area aeroportuale una seconda stazione meteorologica gestita dal personale statunitense in servizio presso la stessa base aerea.

Nel 1956 la stazione meteorologica fu trasferita nei locali precedentemente occupati dal radiogoniometro, situati sull'asse della pista a 200 metri della soglia della testata pista nord, dove con collegamento tramite telescrivente i dati erano trasmessi alla torre, Veglia Meteo e Controllo di Regione. Fu installato un posto d'osservazione meteorologico sull'asse della pista, circa 150 metri dalla soglia della testata sud, collegato tramite telefono con la torre di controllo. I due posti d'osservazione entravano in funzione in condizioni meteorologiche critiche per la visibilità verticale ed orizzontale.

Dalle ore 09:00/Z del 4 luglio 1977 diventa operativa la nuova stazione meteorologica costruita sempre in prossimità della testata pista nord e spostata di circa 150 metri verso nord-ovest rispetto ai vecchi locali del radiogoniometro.

Nel periodo compreso tra il giugno e il dicembre 2006 la stazione meteorologica viene ristrutturata e messa a norma.

Natura e caratteristiche del terreno (geomorfologia)[modifica | modifica sorgente]

Il territorio dell'aeroporto, dove è situata la stazione meteorologica, si estende a ridosso di un'area di natura vulcanica, originata dal collasso del Vulcano Laziale avvenuto alcune centinaia di migliaia di anni fa, che nel tempo diede origine a varie bocche secondarie, di cui la più importante era l'attuale Monte Cavo (949 m s.l.m.). La zona è parte dell'Agro Romano, vasta area rurale in parte pianeggiante ed in parte collinare che si estende attorno alla città di Roma.

  • Orografia: pianeggiante
  • Idrografia: canale perimetrale di scolo delle acque dell'aeroporto
  • Vegetazione: erbosa

Medie climatiche ufficiali[modifica | modifica sorgente]

Dati climatologici 1981-2010[modifica | modifica sorgente]

In base alla media trentennale 1981-2010, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a quasi +7,3 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di circa +25 °C. Nel trentennio esaminato, la temperatura massima di +40,6 °C è stata registrata nell'agosto 1981, mentre la temperatura minima assoluta di -11,0 °C risale al gennaio 1985. Mediamente si contano annualmente 51,8 giorni con temperatura massima eguale o superiore ai 30 °C e 18,8 giorni di gelo.

Le precipitazioni medie annue sono di 792,8 mm, mediamente distribuite in 79 giorni di pioggia, con un picco in autunno-inverno ed un minimo nella stagione estiva.

L'eliofania assoluta media annua si attesta a 7,1 ore giornaliere, com massimo di 11,1 ore medie giornaliere in luglio e minimo di 3,9 ore medie giornaliere in dicembre. [1]

ROMA CIAMPINO
(1981-2010)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 11,6 12,6 15,3 18,2 23,2 27,5 30,9 30,9 26,6 21,9 16,2 12,4 12,2 18,9 29,8 21,6 20,6
T. min. mediaC) 3,0 3,2 5,4 8,2 12,3 16,1 18,9 19,0 15,6 12,1 7,6 4,5 3,6 8,6 18,0 11,8 10,5
T. max. assolutaC) 18,6
(1996)
20,8
(1990)
26,6
(1981)
28,2
(2003)
34,2
(2008)
37,8
(1982)
39,4
(1983)
40,6
(1981)
38,4
(1982)
30,0
(2000)
25,4
(2004)
20,2
(2010)
20,8 34,2 40,6 38,4 40,6
T. min. assolutaC) -11,0
(1985)
-4,4
(1993)
-5,2
(1987)
-1,0
(2003)
3,8
(1987)
9,0
(1990)
10,8
(1981)
11,0
(1981)
7,6
(1996)
0,8
(1981)
-2,2
(1995)
-6,6
(2010)
-11,0 -5,2 9,0 -2,2 -11,0
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 0 0 0 0 1,0 7,4 20,0 20,1 3,3 0,0 0,0 0,0 0,0 1,0 47,5 3,3 51,8
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 7,0 5,6 1,6 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,6 3,9 16,5 1,7 0,0 0,6 18,8
Precipitazioni (mm) 69,1 70,5 56,9 78,5 58,6 31,0 22,1 29,4 66,9 98,1 112,6 99,1 238,7 194,0 82,5 277,6 792,8
Giorni di pioggia 7 8 7 9 6 4 2 3 6 8 10 9 24 22 9 24 79
Eliofania assoluta (ore al giorno) 4,3 5,3 6,0 7,0 8,7 10,0 11,1 10,2 7,9 6,4 4,7 3,9 4,5 7,2 10,4 6,3 7,1

Dati climatologici 1971-2000[modifica | modifica sorgente]

In base alle medie climatiche relative al trentennio 1971-2000, le più recenti in uso, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, è di 7,5 °C, mentre quella del mese più caldo, agosto, è di 24,5 °C; mediamente si contano 19 giorni di gelo all'anno e 44,2 giorni annui con temperatura massima uguale o superiore a 30 °C. Nel trentennio esaminato, i valori estremi di temperatura sono i +40,6 °C dell'agosto 1981 e i -11,0 °C del gennaio 1985.

Le precipitazioni medie annue si attestano a 804 mm, mediamente distribuite in 79 giorni, con minimo in estate e picco massimo in autunno.

L'umidità relativa media annua fa registrare il valore di 72,2% con minimi di 66% a luglio e ad agosto e massimo di 79% a dicembre; mediamente si contano 13 giorni annui con episodi nebbiosi.

Di seguito è riportata la tabella con le medie climatiche e i valori massimi e minimi assoluti registrati nel trantennio 1971-2000 e pubblicati nell'Atlante Climatico d'Italia del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare relativo al medesimo trentennio.[2]

ROMA CIAMPINO
(1971-2000)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 11,9 13,0 15,2 17,7 22,8 26,9 30,3 30,6 26,5 21,4 15,9 12,6 12,5 18,6 29,3 21,3 20,4
T. min. mediaC) 3,1 3,5 5,2 7,5 11,6 15,3 18,0 18,3 15,2 11,3 6,9 4,2 3,6 8,1 17,2 11,1 10,0
T. max. assolutaC) 19,8
(1971)
21,2
(1978)
26,6
(1981)
27,2
(2000)
33,0
(1977)
37,8
(1982)
39,4
(1983)
40,6
(1981)
38,4
(1982)
30,0
(2000)
25,0
(1971)
20,2
(1989)
21,2 33,0 40,6 38,4 40,6
T. min. assolutaC) -11,0
(1985)
-4,4
(1993)
-5,6
(1971)
0,0
(1987)
3,8
(1987)
7,8
(1980)
10,6
(1978)
10,0
(1978)
5,6
(1971)
0,8
(1981)
-5,2
(1973)
-4,8
(1996)
-11,0 -5,6 7,8 -5,2 -11,0
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 0 0 0 0 0 5,2 17,6 18,6 2,8 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 41,4 2,8 44,2
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 6,7 4,9 2,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 1,0 4,3 15,9 2,1 0,0 1,0 19,0
Precipitazioni (mm) 66,9 73,3 57,8 80,5 52,8 34,0 19,2 36,8 73,3 113,3 115,4 81,0 221,2 191,1 90,0 302,0 804,3
Giorni di pioggia 7 8 8 9 6 4 2 3 6 8 10 8 23 23 9 24 79
Giorni di nebbia 2 1 1 2 1 1 0 1 0 1 2 2 5 4 2 3 14
Umidità relativa media (%) 76 73 71 73 71 68 66 66 70 75 78 79 76 71,7 66,7 74,3 72,2

Dati climatologici 1961-1990[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati medi del trentennio 1961-1990, ancora in uso per l'Organizzazione meteorologica mondiale e definito Climate Normal (CLINO), la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +7,5 °C, mentre quella dei mesi più caldi, luglio e agosto, è di +23,9 °C. Nel trentennio esaminato, la temperatura minima assoluta ha toccato i -11,0 °C nel gennaio 1985 (media delle minime assolute annue di -4,6 °C), mentre la massima assoluta ha fatto registrare i +40,6 °C nell'agosto 1981 (media delle massime assolute annue di +36,4 °C). Mediamente si contano annualmente 45,6 giorni con temperatura massima eguale o superiore ai 30 °C e 22,7 giorni di gelo.

La nuvolosità media annua si attesta a 3,7 okta giornalieri, con minimo in luglio di 2 okta giornalieri e massimi di 4,5 okta giornalieri a febbraio e ad aprile.

Le precipitazioni medie annue superano gli 850 mm, distribuite mediamente in 85 giorni, con un picco tra l'autunno e l'inverno ed un minimo estivo.

L'umidità relativa media annua fa registrare il valore di 72,3% con minimo di 66% ad agosto e massimi di 78% a novembre e a dicembre.

L'eliofania assoluta madia annua si attesta a 6,8 ore giornaliere, con massimo di 10,7 ore giornaliere a luglio e minimo di 3,6 ore giornaliere a dicembre.

La pressione atmosferica media annua normalizzata al livello del mare fa registrare il valore di 1015,4 hPa, con massimi di 1017 hPa a gennaio, a settembre e ad ottobre e minimo di 1013 hPa a marzo.

Il vento presenta una velocità media annua di 4,1 m/s, con minimi di 3,9 m/s a settembre e ad ottobre e massimi di 4,4 m/s a febbraio e a marzo.[3][4][5][6][7][8][9]

ROMA CIAMPINO
(1961-1990)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 11,8 13,0 15,2 18,1 22,9 27,0 30,4 30,3 26,8 21,8 16,3 12,6 12,5 18,7 29,2 21,6 20,5
T. min. mediaC) 2,7 3,5 5,0 7,5 11,1 14,7 17,4 17,5 14,8 10,8 6,8 3,9 3,4 7,9 16,5 10,8 9,6
T. max. assolutaC) 20,8
(1965)
21,2
(1978)
26,6
(1981)
27,2
(1977)
33,0
(1977)
37,8
(1982)
39,4
(1983)
40,6
(1981)
38,4
(1982)
30,4
(1966)
25,0
(1971)
20,3
(1963)
21,2 33,0 40,6 38,4 40,6
T. min. assolutaC) -11,0
(1985)
-6,0
(1965)
-6,5
(1963)
-0,2
(1966)
1,8
(1962)
5,6
(1962)
9,1
(1966)
9,3
(1963)
4,3
(1964)
0,8
(1981)
-5,2
(1973)
-5,6
(1964)
-11,0 -6,5 5,6 -5,2 -11,0
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 0 0 0 0 0,6 5,9 18,1 17,0 3,9 0,1 0,0 0,0 0,0 0,6 41,0 4,0 45,6
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 8,0 5,6 2,7 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 1,1 5,2 18,8 2,8 0,0 1,1 22,7
Nuvolosità (okta al giorno) 4,4 4,5 4,4 4,5 4,0 3,2 2,0 2,3 3,0 3,5 4,3 4,3 4,4 4,3 2,5 3,6 3,7
Precipitazioni (mm) 102,6 98,5 67,5 65,4 48,2 34,4 22,9 32,8 68,1 93,7 129,6 111,0 312,1 181,1 90,1 291,4 874,7
Giorni di pioggia 9 9 9 9 6 4 2 3 6 8 11 10 28 24 9 25 86
Umidità relativa media (%) 77 75 72 73 71 68 67 66 69 74 78 78 76,7 72 67 73,7 72,3
Eliofania assoluta (ore al giorno) 3,9 4,7 5,4 6,7 8,5 9,5 10,7 9,6 7,9 6,3 4,3 3,6 4,1 6,9 9,9 6,2 6,8
Radiazione solare globale media (centesimi di MJ/) 652 941 1 396 1 916 2 401 2 623 2 653 2 298 1 769 1 201 722 557 2 150 5 713 7 574 3 692 19 129
Pressione a 0 metri s.l.m. (hPa) 1 017 1 016 1 013 1 015 1 015 1 016 1 015 1 015 1 017 1 017 1 015 1 014 1 015,7 1 014,3 1 015,3 1 016,3 1 015,4
Vento (direzione-m/s) NE
4,2
S
4,4
S
4,4
S
4,3
S
4,0
SW
4,0
SW
4,1
SW
4,0
S
3,9
S
3,9
S
4,3
NE
4,3
4,3 4,2 4,0 4,0 4,1

Dati climatologici 1951-1980[modifica | modifica sorgente]

In base alla media trentennale 1951-1980, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a quasi +7,7 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di circa +24 °C. Nel trentennio esaminato, la temperatura massima assoluta di +40,4 °C è stata registrata nell'agosto 1956, mentre la temperatura minima di -8,4 °C risale al gennaio 1968. Mediamente si contano annualmente 46,9 giorni con temperatura massima eguale o superiore ai 30 °C e 19,9 giorni di gelo.

Le precipitazioni medie annue sono di 749,5 mm, mediamente distribuite in 82 giorni di pioggia, con un picco in autunno-inverno ed un minimo nella stagione estiva. [10]

ROMA CIAMPINO
(1951-1980)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 12,2 13,3 15,6 18,5 23,1 27,3 30,3 30,4 26,9 21,8 16,7 13,1 12,9 19,1 29,3 21,8 20,8
T. min. mediaC) 3,1 4,0 5,3 7,7 11,4 15,0 17,4 17,5 14,8 10,6 7,3 4,3 3,8 8,1 16,6 10,9 9,9
T. max. assolutaC) 20,8
(1965)
21,6
(1960)
25,0
(1952)
27,2
(1977)
33,0
(1977)
36,6
(1965)
38,2
(1967)
40,4
(1956)
35,5
(1962)
30,7
(1958)
25,0
(1971)
20,3
(1963)
21,6 33,0 40,4 35,5 40,4
T. min. assolutaC) -8,4
(1968)
-6,9
(1956)
-6,5
(1963)
-2,4
(1956)
1,8
(1962)
5,6
(1962)
9,1
(1966)
9,3
(1963)
4,3
(1964)
1,4
(1978)
-5,2
(1973)
-5,6
(1964)
-8,4 -6,5 5,6 -5,2 -8,4
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 0 0 0 0 0,6 6,5 17,7 17,8 4,2 0,1 0,0 0,0 0,0 0,6 42,0 4,3 46,9
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 7,2 4,9 2,5 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,9 4,3 16,4 2,6 0,0 0,9 19,9
Precipitazioni (mm) 79,7 63,5 63,7 60,9 48,9 33,3 16,3 30,9 71,1 82,7 108,1 90,4 233,6 173,5 80,5 261,9 749,5
Giorni di pioggia 9 8 9 8 6 4 2 3 6 8 10 9 26 23 9 24 82

Valori estremi[modifica | modifica sorgente]

Temperature estreme mensili dal 1944 ad oggi[modifica | modifica sorgente]

Nella tabella sottostante sono riportate le temperature massime e minime assolute mensili, stagionali ed annuali dal 16 dicembre 1944 ad oggi, con il relativo anno in cui si queste si sono registrate. La massima assoluta del periodo esaminato di +40,6 °C risale all'agosto 1981, mentre la minima assoluta di -11,0 °C è del gennaio 1985.[11][12][13]

Roma Ciampino
(1944-2013)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. assolutaC) 20,8
(1965)
23,0
(1950)
26,6
(1981)
30,0
(2013)
34,2
(2008)
37,8
(1982)
39,6
(1945)
40,6
(1981)
40,0
(1946)
32,0
(1946)
25,4
(2004)
21,2
(1950)
23,0 34,2 40,6 40,0 40,6
T. min. assolutaC) -11,0
(1985)
-6,9
(1956)
-6,5
(1963)
-2,4
(1956)
1,8
(1962)
5,6
(1962)
9,1
(1966)
9,3
(1963)
4,3
(1964)
0,8
(1981)
-5,2
(1973)
-6,6
(2010)
-11,0 -6,5 5,6 -5,2 -11,0

Medie climatiche aerologiche ufficiali[modifica | modifica sorgente]

Nelle tabelle sottostanti sono riportate le medie climatiche registrate dalla stazione aerologica fino al 1960, prima che il servizio radiosondaggi venisse trasferito presso la stazione meteorologica di Pratica di Mare. [14]

Valori medi delle altezze in metri geopotenziali fino al 1960[modifica | modifica sorgente]

Roma Ciampino Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Altezza media (m gp) a 40 hPa 21790 21800 21930 21980 22140 22340 22430 22410 22280 22060 21820 21770
Altezza media (m gp) a 60 hPa 19230 19250 19330 19410 19550 19720 19840 19780 19680 19470 19290 19210
Altezza media (m gp) a 100 hPa 16010 16030 16090 16140 16290 16470 16610 16590 16460 16280 16110 16030
Altezza media (m gp) a 150 hPa 13450 13460 13510 13550 13710 13850 14050 14050 13920 13740 13580 13470
Altezza media (m gp) a 200 hPa 11630 11650 11670 11710 11890 12060 12200 12220 12100 11940 11770 11670
Altezza media (m gp) a 300 hPa 9040 9060 9070 9100 9270 9420 9510 9530 9460 9320 9180 9060
Altezza media (m gp) a 400 hPa 7110 7120 7130 7160 7280 7400 7450 7490 7400 7330 7210 7120
Altezza media (m gp) a 500 hPa 5520 5530 5540 5560 5670 5750 5800 5820 5770 5690 5600 5530
Altezza media (m gp) a 600 hPa 4170 4180 4200 4200 4300 4350 4380 4390 4350 4300 4240 4170
Altezza media (m gp) a 700 hPa 2990 3000 2990 3000 3070 3120 3140 3140 3120 3090 3030 2980
Altezza media (m gp) a 800 hPa 1930 1950 1930 1940 1990 2020 2030 2040 2030 2000 1970 1940
Altezza media (m gp) a 850 hPa 1450 1460 1450 1450 1490 1520 1520 1530 1520 1510 1470 1440
Altezza media (m gp) a 900 hPa 1020 1000 980 980 1020 1040 1030 1040 1040 1060 1000 980
Roma Ciampino Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Altezza media (m gp) in tropopausa 10610 10730 10500 10540 11100 11760 12440 12760 12320 11700 11010 10580
Altezza (m gp) al suolo 104 104 104 104 104 104 104 104 104 104 104 104

Valori medi delle temperature in quota fino al 1960[modifica | modifica sorgente]

Roma Ciampino Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
T media (°C) a 40 hPa −56,2 −56,9 −53,7 −53,2 −52,9 −50,9 −50,5 −51,3 −52,3 −55,3 −59,1 −58,3
T media (°C) a 60 hPa −58,0 −59,0 −56,7 −55,1 −55,2 −54,3 −54,8 −54,9 −55,9 −57,5 −60,3 −59,8
T media (°C) a 100 hPa −58,2 −58,4 −56,9 −55,8 −55,9 −56,3 −59,1 −59,5 −58,6 −59,8 −60,6 −58,8
T media (°C) a 150 hPa −56,7 −57,0 −54,4 −54,1 −55,6 −55,7 −56,1 −57,4 −59,0 −59,3 −59,0 −56,9
T media (°C) a 200 hPa −58,4 −58,6 −56,2 −55,6 −56,6 −56,6 −51,8 −53,2 −57,0 −58,0 −58,5 −57,1
T media (°C) a 300 hPa −50,3 −50,0 −49,4 −49,1 −46,0 −42,3 −38,9 −39,0 −41,0 −44,8 −47,7 −49,7
T media (°C) a 400 hPa −36,4 −36,4 −35,3 −34,6 −30,9 −26,6 −23,4 −23,2 −25,7 −29,2 −33,0 −36,0
T media (°C) a 500 hPa −24,8 −24,7 −23,4 −22,4 −18,5 −14,4 −11,4 −11,0 −13,1 −17,2 −20,5 −23,9
T media (°C) a 600 hPa −17,0 −15,5 −14,0 −12,9 −8,9 −5,1 −2,1 −1,7 −3,9 −7,9 −10,9 −14,1
T media (°C) a 700 hPa −7,8 −7,4 −6,5 −5,3 −1,3 2,4 5,0 6,1 3,4 −0,5 −3,9 −6,7
T media (°C) a 800 hPa −2,5 −1,8 −0,3 0,9 5,4 8,9 11,5 12,8 9,3 5,6 1,8 −0,9
T media (°C) a 850 hPa 0,8 0,8 2,6 3,9 8,7 12,1 14,8 16,0 12,2 8,5 4,8 2,1
T media (°C) a 900 hPa 3,6 3,6 5,3 7,1 11,6 15,2 17,9 19,0 15,1 11,6 7,9 5,1
Roma Ciampino Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
T media (°C) in tropopausa −60,2 −60,9 −58,3 −58,3 −58,5 −58,4 −55,1 −57,4 −59,1 −59,6 −59,3 −58,7
T media (°C) al suolo 8,1 8,8 10,8 13,0 17,5 21,6 23,3 25,0 21,5 16,9 12,6 9,4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rome 1981-2010
  2. ^ http://clima.meteoam.it/AtlanteClimatico/pdf/(239)Roma%20Ciampino.pdf Tabelle climatiche 1971-2000 dall'Atlante Climatico 1971-2000 del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare
  3. ^ http://www.meteoam.it Tabelle e grafici climatici
  4. ^ http://www.scia.sinanet.apat.it/sciaweb/scia_valori_tabelle.html Tabelle climatiche 1961-1990 del Sistema nazionale di raccolta, elaborazione e diffusione di dati Climatologici di Interesse Ambientale dell'APAT
  5. ^ http://www.worldclimate.com/cgi-bin/data.pl?ref=N41E012+4102+1623502G1 Average sea-level pressure
  6. ^ Rome 1961-1990
  7. ^ www.wunderground.com/global/IY.html Medie climatiche 1961-1990
  8. ^ www.eurometeo.com/italian/climate Dati climatologici medi
  9. ^ erg7118.casaccia.enea.it/profili/tabelle/411%20%5BCiampino%5D%20capoluogo.Txt Tabella dei venti
  10. ^ Rome 1951-1980
  11. ^ Roma Ciampino: record mensili dal 1944
  12. ^ Ministero della Difesa – Aeronautica, Ispettorato delle Telecomunicazioni e dell'Assistenza al Volo (Servizio Meteorologico). Fisionomia climatica delle principali località italiane (decennio 1946-1955). Roma, 1961.
  13. ^ Aeronautica Militare Italiana, Ispettorato delle Telecomunicazioni e dell’Assistenza al Volo (Servizio Meteorologico). Frequenze e medie delle osservazioni eseguite nel ventennio 1946-1965: stazione meteorologica di Roma Ciampino e stazione meteorologica di Roma Fiumicino (decennio 1959-1968). Roma, edizione 1969.
  14. ^ Ministero della Difesa - Aeronautica, Ispettorato delle Telecomunicazioni e dell'Assistenza al Volo (Servizio Meteorologico - Div. Climatologica) Statistiche meteorologiche relative alle principali località italiane: dati in quota. Roma, 1962.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]