Stazione di Marrakech

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 31°37′51.46″N 8°01′02.14″W / 31.63096°N 8.017262°W31.63096; -8.017262

Marrakech
stazione ferroviaria
Stazione di Marrakech.jpg
La stazione di Marrakech
Stato Marocco Marocco
Localizzazione Avenue Mohammed VI, Marrakech
Attivazione 1923
Stato attuale In uso
Linee Casablanca–Marrakech
Tipo Stazione in superficie
Binari 6
Dintorni centro cittadino

La stazione di Marrakech è una delle stazioni più importanti del Marocco, registrando un traffico passeggeri di più di 3 milioni di viaggiatori l'anno[1]. Attualmente è il capolinea sud del sistema ferroviario marocchino. Da Marrakech c'è un collegamento diretto con le stazioni di Casablanca e Fes.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Costruita nel 1923, durante gli anni del protettorato francese, la stazione si trova nei pressi del centro cittadino e del Théatre Royale, all'incrocio tra l'avenue Hassan II e l'avenue Mohammed VI. È stata completamente rinnovata nel 2008 e inaugurata il 10 agosto. La nuova stazione è più larga ed è stata costruita in previsione dell'estensione della rete ferroviaria verso Agadir e Laayone. Ogni giorno 16 treni partono alla volta di Fes via Casablanca, e altri due raggiungono Tangeri.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Si estende su una superficie globale di 25.000 m² ed è composta da:

  • Una sala viaggiatori all'ingresso di 1.250 m²
  • Diversi sportelli di biglietteria, di accoglienza e di informazione
  • Uno spiazzale esteso su 5.000 m²
  • Una galleria di negozi al coperto, su due piani di una superficie totale di 2.800 m²

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ONCF actualités

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]