Stazione di Briançon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Briançon
stazione ferroviaria
Facciata d'ingresso del fabbricato viaggiatori
Facciata d'ingresso del fabbricato viaggiatori
Stato Francia Francia
Localizzazione Avenue du Général de Gaulle, Briançon
Coordinate 44°53′23.88″N 6°37′57.37″E / 44.889967°N 6.632603°E44.889967; 6.632603Coordinate: 44°53′23.88″N 6°37′57.37″E / 44.889967°N 6.632603°E44.889967; 6.632603
Attivazione 1884
Stato attuale In uso
Linee Veynes – Briançon
Tipo Stazione in superficie
Binari 3

La stazione di Briançon è una stazione ferroviaria della linea Veynes–Briançon a servizio del comune omonimo francese, nel dipartimento delle Alte Alpi.

È situata al km 204+048 della linea ferroviaria, ad un'altitudine di 1203 metri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruita dalla PLM sulla riva del Durance, fu aperta all'esercizio nel 1884.

Le dimensioni dell'impianto sono notevoli per essere quelle a servizio di una piccola città come Briançon: nei progetti iniziali doveva avere il ruolo di stazione internazionale tra la rete ferroviaria francese e quella italiana, nel caso fosse stato realizzato il tunnel sotto il colle del Monginevro, progetto che non fu mai più realizzato a causa della guerra mondiale. Oggi è stazione terminale della linea proveniente da Veynes.

Nel 1938, gli autotreni Decauville ZZP, serie 1-9, del Centre Autorails de Grenoble entrarono in servizio sulla linea delle Alpi.

Nel 1945, la seconda generazione di autotreni Decauville XDC, serie 2101-2110, del Centre Autorails de Grenoble si aggiunsero al quelli della prima. Reimmatricolati nella serie X52101-X52110, ne 1962 assicurarono i collegamenti diretti dall'impianto fino a Grenoble e a Lione e Marsiglia.

Nel 1973, gli X52000-X52100 furono sostituiti dagli X2400 e X2800.

Il 13 luglio del 1975, il centenario della linea Veynes – Briançon fu festeggiato con un treno speciale trainato dalla locomotiva a vapore 141 R 1187, con banda musicale e gli abitanti di Briançon vestiti in abiti d'epoca.

Strutture ed impianti[modifica | modifica wikitesto]

Un treno fermo alla stazione

La stazione è dotata di un deposito per autotreni e locomotive diesel.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita dai treni TER PACA e TER Rhône-Alpes con destinazione Grenoble, Marsiglia-Saint-Charles, Lione-Part-Dieu e Romans-Bourg-de-Péage.

Il servizio notturno è curato da Corail Lunéa con destinazione Paris-Austerlitz.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Étoile de Veynes, Presses et Editions Ferroviaires, Grenoble, 2002.
  • Jean-Chaintreau, Jean Cuynat et Georges Mathieu, Les Chemins de fer du PLM, La Vie du Rail et La Régordanne, 1993.
  • Patricia et Pierre Laederich, André Jacquot et Marc Gayda, Histoire du réseau ferroviaire français, Ormet, Valignat, 1996.
  • « Les archives du PLM, tome 1 l'histoire de la Compagnie des origines à 1899 », par Jean-Marc Dupuy, Le Train, numéro hors série, 2008.
  • « Les autorails Decauville des séries X 52000 et X 52100 du Centre Autorails de Grenoble », Voies Ferrées n° 1, septembre-octobre 1980.
  • « Les trains des Alpes », par Jean Tricoire, Le Train, numéro spécial 57, avril 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]