Stazione di Briançon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°53′23.88″N 6°37′57.37″E / 44.889967°N 6.632603°E44.889967; 6.632603

Briançon
stazione ferroviaria
Gare de Briançon.jpg
Facciata d'ingresso del fabbricato viaggiatori
Stato Francia Francia
Localizzazione Avenue du Général de Gaulle, Briançon
Attivazione 1884
Stato attuale In uso
Linee Veynes – Briançon
Tipo Stazione in superficie
Binari 3

La stazione di Briançon è una stazione ferroviaria della linea Veynes–Briançon a servizio del comune omonimo francese, nel dipartimento delle Alte Alpi.

È situata al km 204+048 della linea ferroviaria, ad un'altitudine di 1203 metri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruita dalla PLM sulla riva del Durance, fu aperta all'esercizio nel 1884.

Le dimensioni dell'impianto sono notevoli per essere quelle a servizio di una piccola città come Briançon: nei progetti iniziali doveva avere il ruolo di stazione internazionale tra la rete ferroviaria francese e quella italiana, nel caso fosse stato realizzato il tunnel sotto il colle del Monginevro, progetto che non fu mai più realizzato a causa della guerra mondiale. Oggi è stazione terminale della linea proveniente da Veynes.

Nel 1938, gli autotreni Decauville ZZP, serie 1-9, del Centre Autorails de Grenoble entrarono in servizio sulla linea delle Alpi.

Nel 1945, la seconda generazione di autotreni Decauville XDC, serie 2101-2110, del Centre Autorails de Grenoble si aggiunsero al quelli della prima. Reimmatricolati nella serie X52101-X52110, ne 1962 assicurarono i collegamenti diretti dall'impianto fino a Grenoble e a Lione e Marsiglia.

Nel 1973, gli X52000-X52100 furono sostituiti dagli X2400 e X2800.

Il 13 luglio del 1975, il centenario della linea Veynes – Briançon fu festeggiato con un treno speciale trainato dalla locomotiva a vapore 141 R 1187, con banda musicale e gli abitanti di Briançon vestiti in abiti d'epoca.

Strutture ed impianti[modifica | modifica wikitesto]

Un treno fermo alla stazione

La stazione è dotata di un deposito per autotreni e locomotive diesel.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita dai treni TER PACA e TER Rhône-Alpes con destinazione Grenoble, Marsiglia-Saint-Charles, Lione-Part-Dieu e Romans-Bourg-de-Péage.

Il servizio notturno è curato da Corail Lunéa con destinazione Paris-Austerlitz.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Étoile de Veynes, Presses et Editions Ferroviaires, Grenoble, 2002.
  • Jean-Chaintreau, Jean Cuynat et Georges Mathieu, Les Chemins de fer du PLM, La Vie du Rail et La Régordanne, 1993.
  • Patricia et Pierre Laederich, André Jacquot et Marc Gayda, Histoire du réseau ferroviaire français, Ormet, Valignat, 1996.
  • « Les archives du PLM, tome 1 l'histoire de la Compagnie des origines à 1899 », par Jean-Marc Dupuy, Le Train, numéro hors série, 2008.
  • « Les autorails Decauville des séries X 52000 et X 52100 du Centre Autorails de Grenoble », Voies Ferrées n° 1, septembre-octobre 1980.
  • « Les trains des Alpes », par Jean Tricoire, Le Train, numéro spécial 57, avril 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]