Starsailor (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Starsailor
Artista Tim Buckley
Tipo album Studio
Pubblicazione 2 novembre 1970
Durata 35 min : 54 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Rock sperimentale
Fusion
Etichetta Straight Records (WS 1881)
Produttore Tim Buckley
Registrazione 1970
Tim Buckley - cronologia
Album precedente
(1970)
Album successivo
(1972)

Stairsailor è il sesto album discografico del cantante rock statunitense Tim Buckley, pubblicato nel novembre del 1970 dalla Straight Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Ha segnato il passaggio di Buckley dal folk rock ad un suo genere originale influenzato anche dal jazz e dal rock psichedelico. Seppur ritenuto un album estremamente difficile, e nonostante abbia avuto scarso successo commerciale, è considerato uno degli album più importanti di Buckley[1][2].

La canzone Song to the Siren è divenuta nota al grande pubblico per l'interpretazione della band This Mortal Coil, contenuta nell'album It'll End in Tears del 1984[3].

L'album ha dato il nome all'omonimo gruppo inglese degli anni duemila.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Come Here Woman – 4:09 (Tim Buckley)
  2. I Woke Up – 4:02 (Larry Beckett, Tim Buckley)
  3. Monterey – 4:30 (Larry Beckett, Tim Buckley)
  4. Moulin Rouge – 1:57 (Larry Beckett, Tim Buckley)
  5. Song to the Siren – 3:20 (Tim Buckley)

Durata totale: 17:58

Lato B
  1. Jungle Fire – 4:42 (Tim Buckley)
  2. Starsailor – 4:36 (Larry Beckett, Tim Buckley, John Balkin)
  3. The Healing Festival – 3:16 (Tim Buckley)
  4. Down by the Borderline – 5:22 (Tim Buckley)

Durata totale: 17:56

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Starsailor - Tim Buckley | AllMusic
  2. ^ Tim Buckley - Starsailor :: Le pietre miliari di Onda Rock
  3. ^ It'll End in Tears - This Mortal Coil | AllMusic

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock