Stanislas-Marie Maillard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stanislas-Marie Maillard in un ritratto di H. Rousseau

Stanislas-Marie Maillard (Gournay-en-Bray, 11 dicembre 1763Parigi, 15 aprile 1794) fu un rivoluzionario francese.

Il 14 luglio 1789 prese parte alla presa della Bastiglia e, datosi il titolo di «capitaine des volontaires de la Bastille» (capitano dei volontari della Bastiglia), partecipò a tutti gli episodi più significativi della Rivoluzione.

Guidò la spedizione delle donne di Parigi a Versailles (5 ottobre 1789) e l'anno successivo venne nominato capitano della Guardia nazionale.

Su incarico della Comune di Parigi, cercò senza successo di arginare la furia della folla durante i massacri di settembre, istituendo e presiedendo nel carcere dell'Abbaye-aux-Bois un tribunale popolare.

Arrestato come Hebertista, morì di tubercolosi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]