Stanisław Lubomirski (1722-1782)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stanisław Lubormirski

Il Principe Stanisław Lubormirski (Łańcut, 25 dicembre 1722Łańcut, 12 agosto 1782) è stato un politico polacco, senatore del regno.

Stanislaw era il minore dei figli del principe Jòzef Lubormirski e della sua seconda moglie, la contessina Teresa Mniszech; Stanislaw apparteneva ad una delle famiglie principali della szlachta, ciò l'alta nobiltà polacca, quella principesca dei Lubormirski.

Come molti giovani aristocratici polacchi del suo tempo, Lubormirski ebbe un'educazione piuttosto miserevole, ma essendo personalmente attratto dallo studio, compì un lungo tour d'istruzione per i paesi europei, visitando Germania, Francia, Inghilterra e Italia, laureandosi poi in teologia all'Università di Gottinga e in storia in quella di Cracovia.

Lubormirski, nei suoi anni di giovinezza si dedicò all'intenso studio della storia e della letteratura, scrivendo egli stesso talvolta qualche componimento poetico basato sulla tradizione slava e soprattutto polacca, ma Lubormirski venne grandemente ammirato per la sua intensa attività di mecenate degli artisti, soprattutto nelle lettere e non solo polacchi ma anche europei, scambiando lettere con Voltaire e Diderot, guadagnandosi la fama di rivale di Caterina di Russia; inoltre protesse per molti anni esponenti dell'illuminismo polacco.

Lubormirski ebbe inoltre un'intensa attività politica: cavaliere dell'Ordine dell'aquila bianca già nel 1757, era stato nominato nel 1752 Grande Guardiano della Corona e più tardi Grande Maresciallo della Corona e castellano di Przeworski, Wiśnicz, e Łańcut. Amico del Poniatowski, appoggiò il partito russofilo contro quello sassone, ma quando i russi tentarono di governare la Polonia, Lubormirski si oppose strenuamente, venendo nominato dal re per i suoi meriti senatore del regno, carica che mantenne fino alla morte; nonostante ciò, durante le numerose guerre per la spartizione della Polonia Lubormirski conservò una posizione di neutralità, ospitando però gli esuli polacchi nei suoi palazzi di Vienna e Leopoli; tra questi c'era un suo cugino di secondo grado da parte di madre, il principe Michał Hieronim Radzwiłł, discreto poeta del quale era allo stesso tempo amico e mecenate, e che ospitò negli ultimi anni della sua vita da esule.

Il 9 giugno 1753 aveva sposato la diciassettenne principessa Elźbieta Czartoriska (1736-1816), figlia di August Aleksander Czartoriski e di Maria Zofia Seniawska, sorella del principe Adam Kazimierz Czartoriski e zia di Adam Jerzy Czartoriski. Ebbe dalla moglie quattro figlie: la secondogenita Julia Lubormirski avrebbe sposato il romanziere Jan Potocki, mentre la terza, Aleksandra Lubormirska sposò Stanisław Kostka Potocki.