Stadio Sandro Cabassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°46′32″N 10°52′54″E / 44.775556°N 10.881667°E44.775556; 10.881667

Sandro Cabassi
Informazioni
Ubicazione Via Carlo Marx, 26
41012 Carpi (MO)
Italia Italia
Inizio lavori 1926
Inaugurazione 21 ottobre 1928
Struttura Pianta rettangolare
Copertura Tribuna Centrale, Tribune Laterali
Pista d'atletica Assente, ma presente un velodromo
Ristrutturazione 2012
Mat. del terreno Erba naturale
Dim. del terreno 105,50 x 66,05 m
Proprietario Comune di Carpi
Uso e beneficiari
Calcio Carpi Carpi
Capienza
Posti a sedere 4.164
Settore ospiti 689
 

Lo stadio Sandro Cabassi è un impianto calcistico di Carpi, sede delle partite interne del Carpi Football Club 1909; Il campo è in erba naturale, misura mt. 105,60 x 66,05 ed ha una capienza di 4164 posti.

Lo stadio venne inaugurato nell'ottobre del 1928, inizialmente intitolato a Mario Papotti (un ragazzo deceduto durante la guerra civile spagnola) per poi, al termine della Seconda Guerra Mondiale, essere intitolato a Sandro Cabassi, giovane partigiano aderente al Fronte della gioventù modenese morto nel 1944. La tribuna coperta venne inaugurata nel 1938.

Con l'arrivo in Serie C vennero inaugurate due tribune laterali e le strutture delle curve metalliche che furono poi chiuse nel 2000. Negli anni '90 venne creata la tribuna distinti scoperta e viene inoltre rinnovata la tribuna stampa.

Nel 2009 dopo la fusione con la Dorando Pietri vengono inserite delle poltroncine rosse a creare la scritta 'CARPI' e vengono messi a norma gli spogliatoi e ristrutturato il tunnel d'ingresso dei giocatori.

Dall'estate 2011 in seguito alla promozione in Lega Pro Prima Divisione del Carpi vengono avviati i lavori per la ristrutturazione dell'impianto non a norma per le partite di Serie C1 i lavori prevedono l'ampiezza della capienza da 2685 posti a 4164 posti con la ristrutturazione delle curve, inutilizzate dal 2000, e verranno perfezionate le tribune. Il costo complessivo dei lavori sarà di circa 1,2 milioni di euro. Per problemi di amministrazione comunale i lavori partono ufficialmente a dicembre 2011 e avranno durata circa 3/4 mesi. È stato inoltre comunicato che verranno effettuati lavori sulla sicurezza e agli impianti di illuminazione dello stadio. Quella con il Foligno (stagione 2011-2012), è stata l'ultima gara del Carpi allo Stadio Giglio di Reggio Emilia. Dopo aver disputato una stagione intera in esilio, per le gare interne dei play-off il Carpi giocherà al "Cabassi". L'impianto è stato riaperto il 27 maggio 2012, per la semifinale di ritorno dei play-off tra Carpi-Sorrento (0-1).

Lo stadio ha ospitato il 12 aprile 2011 l'amichevole internazionale Italia-Inghilterra Under-18. Finita 1-1 col pareggio degli azzurri al 63' con Beltrame. Presenti sugli spalti dello stadio vi erano il vicepresidente della FIGC Demetrio Albertini e Arrigo Sacchi.

In seguito alla promozione in Serie B del Carpi, dopo un sopralluogo di un delegato FIGC, sono stati richiesti interventi relativi alla gestione della sicurezza, alla videosorveglianza, e alle riprese tv, mentre non sono stati sollevati problemi di capienza dello stadio, che quindi può rientrare così com'è nella possibilità di ottenere una deroga dalla Figc.

Lo stadio presenta le seguenti caratteristiche:

  • Posti totali: 4164 spettatori
  • Larghezza campo: 66,05 m
  • Lunghezza campo: 105,60 m
  • Fondo: Erba naturale
  • Copertura campo: Tribuna centrale e Tribune Laterali

Nell'impianto è assente la pista di atletica, ma è presente un velodromo in cemento, che corre parallelo alle tribune.

Settori Stadio[modifica | modifica sorgente]

  • Tribuna centrale: 409 posti + 30 posti stampa
  • Tribuna biancorossa: 520 posti
  • Tribuna azzurra: 490 posti
  • Curva ovest: 752 posti
  • Curva est: 689 posti
  • Distinti: 1230 posti
  • Settore disabili: 22 posti + 22 posti accompagnatori

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio