Stadio Rubens Fadini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rubens Fadini
Rubens Fadini di Giulianova.png
Informazioni
Ubicazione Via Luigi Migliori, 13
64021 Giulianova (TE)
Italia Italia
Inizio lavori 1923
Inaugurazione 1924
Struttura Pianta rettangolare
Copertura Tribuna centrale; Tribune laterali
Ristrutturazione 2005
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 x 68 m
Proprietario Comune di Giulianova
Uso e beneficiari
Calcio Giulianova Giulianova
Capienza
Posti a sedere 4.347
 

Lo Stadio "Rubens Fadini" è lo stadio comunale di Giulianova (TE). Ospita le partite casalinghe del Giulianova Calcio ed ha una capienza di 4.347 posti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Costruito nel 1923, ha di certo rappresentato nel corso degli anni uno dei maggiori (se non il maggiore) punti di forza della compagine abruzzese, che ha sempre potuto contare su di un pubblico a ridosso del campo.
Lo stadio, dopo aver abbandonato nel dopoguerra il nome Castrum, risalente al periodo fascista, assume il nome più generico di Comunale. Fu nel 1951 che assunse la denominazione attuale di "Rubens Fadini", in ricordo del giocatore perito, insieme con gli altri atleti dell'indimenticabile Grande Torino, nella nota tragedia di Superga del 4 maggio 1949.

L'intitolazione dell'impianto a Rubens Fadini[modifica | modifica sorgente]

Lo stadio venne intitolato a Rubens Fadini in onore di uno dei grandi calciatori della formazione del Grande Torino purtroppo scomparso nella Tragedia di Superga da un'estrazione a sorte scaturita da un'urna, in cui un ragazzetto del posto scelto a caso estrasse un bussolotto con il nome del calciatore.

Successivamente, la decisione fu presa e diramata all'ingresso delle tribune, tramite un megafono, alla presenza di autorità politiche, religiose e militari e un compagno di squadra di Rubens Fadini ai tempi del Venezia ove il giuliese Giannino Di Teodoro, tenne un discorso di commiato all‘indirizzo dello sfortunato giocatore ferrarese scomparso.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lo stadio contiene 4.347 posti ed è diviso in 6 settori:

  • Tribuna laterale Nord
  • Tribuna centrale
  • Tribuna laterale Sud
  • Distinti
  • Curva Est
  • Curva Ovest

Di questi, le due tribune laterali e la tribuna centrale godono di copertura, mentre gli altri settori sono scoperti.
Il tifo locale si concentra tutto in Curva Ovest, mentre gli ospiti vengono fatti sistemare in Curva Est.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

  • Posti a sedere totali: 4.347
  • Larghezza campo: 68,00 m
  • Lunghezza campo: 105,00 m
  • Fondo: Erba
  • Copertura campo: Scoperto

Eventi importanti[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 2002 ci fu il bis, con il match degli azzurrini contro i pari età della Turchia.

Quella volta, sotto le direttive di mister Claudio Gentile, c'erano, tra gli altri, Marco Amelia, Cristian Zaccardo, Daniele Bonera, Paolo Cannavaro ed Angelo Palombo.

Qualificazioni campionato europeo 2000 Under 21[modifica | modifica sorgente]

Giulianova
31 marzo 1999, ore 20:30
Italia Italia 4 – 1 Bielorussia Bielorussia Rubens Fadini (4500 spett.)
Arbitro Scozia Clark

Amichevole Under 21[modifica | modifica sorgente]

Giulianova
19 novembre 2002, ore 20:30
Italia Italia 0 – 3 Turchia Turchia Rubens Fadini (4500 spett.)
Arbitro Regno Unito Styles

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio