Stadio Pietro Barbetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°21′00″N 12°34′03″E / 43.35°N 12.5675°E43.35; 12.5675

Pietro Barbetti
San Biagio
Stadio Pietro Barbetti.jpg
Informazioni
Ubicazione Viale Paruccini
06024 Gubbio (PG)
Italia Italia
Inizio lavori
Inaugurazione 1977
Struttura Ovale con pista d'atletica
Copertura Tribuna e Gradinata
Pista d'atletica Si
Ristrutturazione 2011
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 110 x 68 m
Proprietario Comune di Gubbio
Uso e beneficiari
Calcio Gubbio Gubbio (1977-oggi)
Capienza
Posti a sedere 4939[1]
 

Lo stadio comunale Pietro Barbetti è un impianto sportivo di Gubbio, in provincia di Perugia. La capienza attuale è di 4939 posti a sedere[1].

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

È stato inaugurato nel 1977 quando il Gubbio militava in Promozione. Precedentemente chiamato San Biagio, in via ufficiale dal 6 maggio 2006 prende il nome di "Pietro Barbetti", alla guida dell'A.S. Gubbio 1910 a partire dal 1956 al 1958 e dal 1963 fino al 1970, finanziatore e sostenitore dei rossoblù per oltre 30 anni fino al giorno della sua morte in data 7 aprile 1986 mentre partecipava alla Mille Miglia, un'altra delle sue grandi passioni sportive[2].

Nell'aprile 2011 il Gubbio ha presentato un progetto per l'adeguamento del "Barbetti" in caso di promozione in Serie B, che è partito immediamente dopo la matematica vittoria del campionato raggiunta dopo il 3-1 alla Paganese dell'8 maggio 2011. L'11 maggio 2011 infatti partirono ufficialmente i lavori di adeguamento, in linea con quelle che erano le prospettive avanzate dalla società eugubina, con l'installazione di una curva mobile per ospitare la tifoseria ospite (con 1188 posti[1]) portando così la capienza totale da 4100 agli attuali 4939 spettatori[1], la messa a norma della recinzione, un nuovo ingresso atleti dalla parte di via del Bottagnone, il potenziamento dell'impianto di illuminazione (dai precedenti 270 lux ad 800 lux), la realizzazione di una palazzina per ospitare i nuovi spogliatoi, la nuova sala stampa, l'area ospitalità e l'inversione dei settori, con la tribuna centrale situata al posto della precedente gradinata e viceversa. L'inaugurazione a lavori compiuti avvenne in piena regola per l'inizio del nuovo campionato e precisamente nel Memorial Mancini il 7 agosto 2011 con un amichevole tra Gubbio e Cesena, conclusasi per 3 a 1 in favore dei romagnoli, che si apprestavano a giocare per il secondo anno consecutivo in Serie A.

Prossimamente è prevista la presentazione di un ulteriore progetto che prevede la costruzione di una nuova curva a ridosso del campo, corredata anche da locali commerciali al suo interno. In tal caso la pista d'atletica, che attualmente risulta pressoché inutilizzata (tra l'altro misura meno dei 400 metri previsti), verrà realizzata a spese della Gubbio Calcio in un altro sito, individuato dall'amministrazione comunale.

Incontri[modifica | modifica sorgente]

  • Nel giugno 2013 si sono svolte le fasi finali del Campionato Primavera 2012-2013, che hanno visto trionfare la Lazio in finale sull'Atalanta per 3-0 grazie alla doppietta di Danilo Cataldi e al terzo gol di Mamadou Tounkara.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Stadio Pietro Barbetti
  2. ^ Lo stadio di Gubbio prende il nome di "Pietro Barbetti"

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]