Stabat Mater RV 621

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stabat Mater RV 621
Compositore Antonio Vivaldi
Tonalità Fa minore
Tipo di composizione Stabat mater
Numero d'opera RV 621
Epoca di composizione 1712
Prima esecuzione 15 settembre 1712
Organico

Alto, archi e basso continuo

Lo Stabat Mater RV 621 in Fa minore è un inno sacro composto da Antonio Vivaldi nel 1712 per essere eseguito come parte della Festa dei Sette Dolori di Maria Vergine a Brescia.

Questo inno è una delle composizioni sacre più note di Vivaldi e fu commissionata dalla Chiesa di Santa Maria della Pace di Brescia (la città natale del padre di Vivaldi). Dopo la esecuzione, il lavoro vivaldiano cadde nell'oblio (come tutte le composizioni di Vivaldi) e fu ripresentato al pubblico nel settembre del 1939 dal compositore Alfredo Casella durante la Settimana Vivaldiana tenutasi a Siena.

La semplicità dello stile, la schiettezza dell'espressione e la ricchezza della melodia garantirono l'affermazione perenne dello Stabat Mater. Il lavoro sembra però esser stato scritto in fretta: le parti degli archi sono semplici, il tema del primo movimento viene ripetuto anche nei successivi due, la voce talvolta è accompagnata solo dal basso continuo e non tutto il testo dell'inno è arrangiato (solo metà è stato messo in musica). Tuttavia il lavoro rivela una certa profondità musicale e emotiva e per questo viene considerato uno dei suoi primi lavori sacri più importanti. Lo Stabat Mater presenta inoltre alcune caratteristiche inusuali, come la predominanza dei movimenti lenti e delle chiavi minori (principalmente Fa e Do minore) e un'impostazione, anche se parziale, simile a un inno medioevale.

Struttura dello Stabat Mater RV 621:

  1. Stabat Mater dolorosa
  2. Cujus animam gementem
  3. O quam tristis
  4. Quis est homo
  5. Quis non posset
  6. Pro peccatis
  7. Eja Mater
  8. Fac ut ardeat
  9. Amen

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'Eja Mater dello Stabat Mater di Vivaldi è utilizzato come musica di sottofondo per l'entrata del personaggio di Antonio Albanese, il prof. Duccio Troller, nel programma di Rai3 Che tempo che fa. L'intro dello Stabat Mater è utilizzato nella scena del concerto sacro nel film del 1999 Il talento di Mr. Ripley.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]