Squadra Suicida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Squadra Suicida
gruppo
Universo DC Comics
Nome orig. (Suicide Squad)
! Formazione Variabile, i membri principali sono:
Capo/Leader Bronze Tiger

Squadra Suicida (nota anche nell'originale Suicide Squad) è un'organizzazione segreta di personaggi dei fumetti, pubblicata da DC Comics. Con lo stesso nome ci si riferisce alla Suicide Squad che debuttò sul numero 25 di The Brave and the Bold (1959), e alla Task Force X, che apparve originariamente sul terzo numero della miniserie Legends (1986).

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo è composto da diversi criminali del mondo DC, cui il governo chiede, in cambio della libertà o della loro vita, di compiere delle missioni estremamente rischiose.

Sebbene la formazione della Squad sia abbastanza variabile, i membri principali del gruppo sono:

  • Deadshot, tiratore scelto e killer psicopatico;
  • Capitan Boomerang, incallito criminale misogino maestro nell'uso dell'arma omonima;
  • Conte Vertigo, despota europeo decaduto, in grado di alterare il senso dell'equilibrio negli esseri umani;
  • Nightshade, la signora delle ombre;
  • Adam Cray, criminale in possesso dei poteri di Atomo;
  • Bronze Tiger, ex spia, maestro di arti marziali e leader del gruppo;
  • Bane, criminale dotato di forza sovrumana, che arrivò a spezzare la schiena a Batman;
  • Poison Ivy, eco-terrorista che odia gli uomini e comanda le piante;
  • Amanda Waller, agente del governo dalla volontà d'acciaio, coordinatrice delle missioni.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

  • La squadra appare nell'episodio Task Force X della serie animata Justice League Unlimited.
  • Nel febbraio 2009 è circolata la voce che lo sceneggiatore Justin Marks potesse adattare la serie in una pellicola cinematografica per la Warner Bros.[1], rumor non ancora scomparso dalla rete, anche se occultato dalle indiscrezioni su altri film principali dell'universo cinematografico DC.
  • La Squadra Suicida appare per la prima volta nell'undicesimo episodio (Giustizia assoluta) della nona stagione di Smallville, contemporaneamente alla prima apparizione nella serie della Justice Society of America.
  • La Suicide Squad appare nell'episodio in onda il 19 marzo 2014 intitolato Suicide Squad, appartenente alla seconda stagione della serie TV Arrow prodotta da The CW, dove il team sarà formato da Ben Turner/Bronze Tiger, Amanda Waller, John Diggle, Mark Scheffer/Shrapnel, Floyd Lawton/Deadshot e Lyla Michaels.
  • Nel febbraio 2012, il capo dell'ufficio creativo della DC Comics Geoff Johns ha dichiarato che un videogioco sulla Squadra Suicida è attualmente in fase di svilippo[2]. Inoltre, alla fine dei videogiochi Batman: Arkham Origins e Batman: Arkham Origins Blackgate, Amanda Waller propone a Deathstroke, Deadshot, Rick Flag Jr. e Bronze Tiger di unirsi alla Squadra Suicida; il tutto potrebbe collegarsi al videogioco sulla squadra confermato da Johns.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alex Billington, «Warner Brothers Adapting DC Comics' Suicide Squad Series». Firstshowing.net, 26-02-2009 (consultato in data 26-02-2009)
  2. ^ Geoff Johns Says a Great Superman Video Game Needs the “Right Studio”
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics