Sprattus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sprattus
Sprattus sprattus.jpgSprattus sprattus Gervais.jpg
Sprattus sprattus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Clupeiformes
Famiglia Clupeidae
Genere Sprattus
Girgensohn, 1846

Sprattus è un genere di pesci ossei marini appartenenti alla famiglia Clupeidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questi pesci sono diffusi principalmente nelle fasce temperate dell'Emisfero Australe, lungo le coste di Patagonia, isole Falkland, Australia meridionale e Nuova Zelanda.
Soltanto una specie, S. sprattus, è presente nell'Emisfero boreale lungo le coste europee dell'Oceano Atlantico, compreso il mar Adriatico e il mar Nero.

Sono pesci pelagici costieri. Alcune specie (tra cui S. sprattus) mostrano una certa eurialinità e possono penetrare negli estuari e nelle lagune.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Appartenenti alla famiglia delle aringhe, questi pesci sono molto simili: presentano un corpo idrodinamico, allungato e snello, con profilo dorsale e ventrale poco pronunciato. Le pinne sono piccole e trapezoidali, la pinna caudale bilobata e sottile.
La livrea è semplice, con un colore argentato, più scuro sul dorso, tendente al bianco sul ventre.
La lunghezza massima varia dai 12 ai 18 cm, secondo la specie.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Tutti le specie del genere vivono in banchi anche molto numerosi.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutrono prevalentemente di plancton (copepodi).

Predatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono predati abitualmente da un gran numero di specie, compresi mammiferi (leoni marini e tursiopi), calamari (Loligo forbesi), e pesci (squali, razze, merluzzi, e altri).

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Spratti essiccati, Germania

In Europa S. sprattus è oggetto di pesca in modo intensivo e consumate essiccate o sottolio. Le altre specie nell'Emisfero australe sono considerate specie di basso valore commerciale, pescate più che altro per pesca di sussistenza.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pesci