Sport elettronici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partita di StarCraft trasmessa dal canale televisivo sudcoreano MBCGame

Sport elettronici, spesso abbreviato con eSports (dall'inglese electronic sports), indica il giocare videogiochi a livello competitivo organizzato.

I giochi che ne fanno parte solitamente sono strategici in tempo reale (RTS), picchiaduro, sparatutto in prima persona (FPS), Massively multiplayer online (MMOG), e giochi di guida. Sono giocati competitivamente a livello amatoriale, semiprofessionistico e professionistico, e ne vengono organizzati campionati e tornei, sia online che dal vivo.

Tra le competizioni internazionali più note vi sono il World Cyber Games e l'Electronic Sports World Cup.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Atari organizzò già nel 1980 negli USA un torneo di Space Invaders che attirò oltre 10 000 partecipanti[1].

Una vasta crescita del fenomeno si ebbe alla fine degli anni 1990, con l'introduzione di grandi competizioni sponsorizzate, trasmesse anche su canali televisivi. Il primo campionato internazionale professionistico è la Cyberathlete Professional League, fondato nel 1997.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia è Giochi Elettronici Competitivi, settore sportivo di ASI ed ente riconosciuto dal CONI, a occuparsi della regolamentazione degli sport elettronici riguardo l'organizzazione di tornei e l'assistenza alle Associazioni Sportive Dilettantistiche.

Sport elettronici alle Olimpiadi: utopia o realtà?[modifica | modifica wikitesto]

Nel Dicembre 2014 Rob Pardo, uno dei creatori di World of Warcraft, ha avanzato la proposta di far diventare gli sport elettronici una disciplina olimpica. Pardo ha basato la sua iniziativa sia sull'esercizio fisico richiesto ai giocatori competitivi di sport elettronici sia sul numero di spettatori e partecipanti ai vari tornei.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Electronic Games Magazine, marzo 1982
  2. ^ Enrico Franceschini, Se i videogame sognano le Olimpiadi, la Repubblica, 02/01/2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE1024265765
videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi