Spirale di Ulam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La spirale di Ulam, o spirale dei numeri primi, è una semplice rappresentazione grafica dei numeri primi che rivela una trama non ancora pienamente compresa. Fu scoperta dal matematico polacco Stanislaw Ulam nel 1963, mentre, sovrappensiero, scarabocchiava su di un foglietto di carta durante un meeting. Ulam, annoiato dal convegno, disegnò una griglia di numeri, mettendo l'uno al centro e tutti i seguenti disposti a spirale:

Ulam-Spirale1.png

Dopo segnò tutti i numeri primi ed ottenne:

Ulam-Spirale2.png
Spirale di Ulam di dimensioni 200 x 200

Sorpreso, notò che i numeri primi tendevano ad allinearsi lungo le diagonali, come si può chiaramente vedere dall'immagine qui a destra, dove è rappresentata una spirale di 200 x 200, i numeri primi segnati in nero. Il fatto interessante non è la presenza in sé dei numeri primi lungo le diagonali: infatti, è noto che tutti i numeri primi eccetto il due sono dispari. Dato che nella spirale di Ulam le diagonali sono alternativamente composte da numeri pari e da dispari, è normale che i numeri primi giacciano solo su una diagonale si ed una no. Ciò che stupì Ulam è la tendenza dei numeri primi a concentrarsi su alcune diagonali piuttosto che su altre.

Test più rigorosi dimostrarono che effettivamente su alcune diagonali la concentrazione di numeri primi è maggiore rispetto ad altre. È stato inoltre notato che la particolare trama di punti si ripresenta anche quando il centro della spirale è diverso da uno.

Questo implica che esistano molte costanti a, b e c per le quali la funzione

f(n)=an^2+bn+c

genera, sostituendo n con una serie di numeri consecutivi, una grande quantità di numeri primi.

Ad esempio, nel XVIII secolo Eulero osservò che con a=1, b=1 e c=17 la funzione assume la forma

x^2+x+17

E sostituendo n con i numeri naturali da 0 a 15

0^2+0+17=17
1^2+1+17=19
2^2+2+17=23
3^2+3+17=29
4^2+4+17=37
5^2+5+17=47
...
15^2+15+17=257

si ottengono sedici numeri primi: 17, 19, 23, 29, 37, 47, 59, 73, 89, 107, 127, 149, 173, 199, 227, 257.

Questo tentativo di comprendere la distribuzione dei numeri primi è stato giudicato abbastanza significante da meritare la copertina di Scientific American nel mese di marzo 1964.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Stein M.L., Ulam S. M., Weels M. B., A Visual Display of Some Properties of the Distribution of Primes in American Mathematical Monthly, vol. 71, nº 5, Mathematical Association of America, 1964, pp. 516-520, DOI:10.2307/2312588.
  • (EN) Martin Gardner, Patterns and Primes in Martin Gardner's Sixth Book of Mathematical Games from Scientific American, 1971, pp. 79-90, ISBN 0-226-28250-3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica