Spinus tristis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lucherino americano
Carduelis tristisFJ03P02CA.JPG
Spinus tristis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Genere Spinus
Specie S. tristis
Nomenclatura binomiale
Spinus tristis
(Linnaeus, 1758)
Sinonimi

Carduelis tristis

Il cardellino d'America o lucherino americano (Spinus tristis (Linnaeus, 1758)) è un uccello passeriforme della famiglia Fringillidae.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La livrea estiva del maschio, è completamente diversa da quella invernale, infatti per richiamare la femmina, il colore brunastro diventa un giallo molto carico, mentre le remiganti, cappuccio e timoniere sono nere tutto l'anno. La taglia media è circa 12 cm di lunghezza e 18 grammi di peso.[senza fonte]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Come tutti gli uccelli granivori i semi sono la sua dieta principale, in particolare i semi di cardo, ma non disdegna anche germogli.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Depone in primavera, dalle 4 alle 6 uova.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Lo si trova libero in natura, in tutto il Nord America, in posti con alberi diradati, con preferenza dei frutteti.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Ne sono conosciute 4 sottospecie:[2]

  • Spinus tristis tristis (Linnaeus, 1758)
  • Spinus tristis jewetti van Rossem, 1943
  • Spinus tristis pallida Mearns, 1890
  • Spinus tristis salicamans Grinnell, 1897

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Rappresenta l'animale simbolo, per tre stati americani, lo Iowa, New Jersey, e Washington.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Spinus tristis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Spinus tristis in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.