Spinola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Spinola (disambigua).
Spinola
Coa fam ITA spinola.jpg
FECERUNT ME ET PLASMAVERUNT ME - VICTORIA PRUDENTIA ET FORTITUDINE
D'oro, alla fascia scaccata di tre file d'argento e di rosso sostenente una spina di botte di rosso, in palo
Stato Repubblica di Genova
Titoli Consignori di Cortemilia, Signori di Belforte, Signori di Bistagno, Signori di Brignano Curone, Signori di Cantalupo, Signori Carrosio, Signori di Casaleggio Boiro,Signori di Casalnoceto, Signori di Cassano Spinola, Signori di Cassinelle, Signori di Castel de' Rati, Signori di Denice, Signori di Francavilla, Signori di Frascata, Signori di Frugarolo, Signori di Gorrino, Signori di Moncalvo, Signori di Montemarsino, Signori di Paderno, Signori di Pasturana, Signori di Pontecurone, Signori di Prasco, signori di Tagliolo,Signori di Torcello, Signori di Torri de Rati, Signori di Torre Uzzone, Signori di Torrione, Signori di Valle Scrivia, Signori di Vignale, Signori di Voltaggio, Conti di Tassarolo, Marchesi di Farigliano, Marchesi di Gerresio, Marchesi di Molare, Marchesi di Morbello, Marchesi di Mornese, Marchesi di Spigno, Marchesi di Villavernia, Marchesi di Los Balbases, Duchi di Sesto
Fondatore Guido Spinola - Oberto Spinola
Attuale capo Federico Spinola
Etnia Italiana
Veronica Spinola
Brigida Spinola

La famiglia Spinola è una delle più antiche e importanti famiglie genovesi, insieme agli Imperiale, ai D'Oria, ai Fieschi di Lavagna e ai Grimaldi fu una delle quattro famiglie che contrassegnarono la vita politica della Repubblica di Genova. Nel Medioevo, insieme ai D'Oria, come rappresentanti della nuova nobiltà borghese di parte ghibellina si contrapposero alle famiglie Fieschi di Lavagna e Grimaldi di nobiltà feudale e guelfa.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia, che fondò la propria ricchezza sulla mercatura (ovvero il traffico delle merci), la finanza e l'acquisizione di terre, trae origine da Guido e Oberto figli di Guido e nipoti di Belo Bozumi; circa l'origine del nome Angelo Maria Scorza riporta nel suo Le famiglie nobili genovesi tre versioni principali:

  • per avere questi due fratelli portato in Genova dall'oriente una spina della corona di Gesù Cristo.
  • per essere stati signori di Monte Spinula nel Marchesato di Varsi.
  • per avere i due fratelli esercitato il mestiere di fabbricanti di botti.

Nel 1528 gli Spinola formarono il primo Albergo.

Albergo Spinola[modifica | modifica wikitesto]

Ambrogio Ignazio Spinola

Con la riforma voluta da Andrea Doria nel 1528, gli Spinola andarono a formare il I albergo cittadino. Di seguito le famiglie che erano ascritte all'albergo Spinola:

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Feudi[modifica | modifica wikitesto]

Il patrimonio familiare degli Spinola andò nei secoli non solo arricchendosi di terre e proprietà private, ma anche di feudi concessi da imperatori e sovrani, diffusi nelle Langhe e lungo l'Appennino ligure. Alcuni di essi furono sovrani fino al 1797. Si ricordano:

Ramo di San Pietro[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia Spinola: ramo duchi di San Pietro in Galatina e conti di Soleto

Diramazione della famiglia Spinola, ramo di san Luca, che nel 1616 acquistò con Giovanni Battista Spinola (1575-1625) il ducato di San Pietro in Galatina per 92.000 ducati oltre a Soleto e Borgagne nel Salento. Il padre Gio.Maria Spinola aveva sposato nel 1571 Pellina Percari figlia del doge di Genova Gio.Battista avendo poi in eredità una cospicua fortuna. Il quartogenito di Gio.Battista (detto G.B.), Gio.Filippo (1610-1660), sposando nel 1650 la nipote (figlia della sorella Pellina) Veronica Spinola, ereditò il titolo di principe di Molfetta acquistato dal suocero per 170.000 ducati. Dal primogenito di Gio.Filippo, Francesco Maria (1659-1727) III Duca di San Pietro e principe di Molfetta, titoli e proprietà passano al figlio Gio.Filippo (1677-1753) e poi in successione ai tre nipoti Francesco Maria(1712-1754), Gio.Giuseppe(1714-1784), Maria Teresa che lo porterà alla famiglia milanese Gallarati Scotti sposando nel 1741 Gio.Battista Gallarati Scotti.

Ramo dei Paesi Bassi[modifica | modifica wikitesto]

Diramazione della famiglia Spinola, ramo di San Luca, che nei secoli acquisì i seguenti titoli: Principe di Vergagne (Vergano Novarese), Principe del Sacro Romano Impero (1677), Principe, Marchese di Monjardin, Grande di Spagna di prima classe (1708, dignità appoggiata sul marchesato di Monjardin), Signore di Dertonne, Signore di Rethy (terra ceduta nel 1660 dal Duca Carlo Eugenio d’Arenberg), Signore di Bois-de-Lessines (terra ereditata nel 1720 dai de Cottrel). Il ramo si estinse nel 1738 nella famiglia Mancini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag. 23
  2. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag. 24
  3. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag. 28
  4. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag. 35
  5. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag. 39
  6. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.55
  7. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.60
  8. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.63
  9. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.66
  10. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.77
  11. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.81
  12. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.85
  13. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.88
  14. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.90
  15. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.98
  16. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.102
  17. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.117
  18. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.149
  19. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.159
  20. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.160
  21. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.166
  22. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.167
  23. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.171
  24. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.173
  25. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.189
  26. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.191
  27. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.195
  28. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.202
  29. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.211
  30. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.214
  31. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.217
  32. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.219
  33. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.222
  34. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.229
  35. ^ Le famiglie nobili genovesi, pag.230
  36. ^ Giovanna Petti Balbi, Nicola Spinola, Enciclopedia Federiciana, Vol. II, Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani
  37. ^ Opizzino Spinola.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Archivio Mancini, 204 buste, secc. XIX-XX
  • Agostino Olivieri: Monete e medaglie degli Spinola, Genova, 1860
  • Angelo M.G. Scorza, Le famiglie nobili genovesi, Fratelli Frilli Editori, Trebaseleghe, 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]