Spider Sabich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spider Sabich
Dati biografici
Nome Vladimir Peter Sabich Jr.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Discesa libera, slalom gigante, slalom speciale
Squadra University of Colorado
Ritirato 1970
 

Vladimir Peter Sabich Jr. detto Spider (Kyburz, 10 gennaio 1945Aspen, 21 marzo 1976) è stato uno sciatore alpino statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Attivo tra la fine degli anni sessanta e l'inizio degli anni settanta e figlio di immigrati croati negli Stati Uniti[1], era specialista dello slalom speciale, disciplina nella quale ottenne quattro podi in Coppa del Mondo, tra i quali la vittoria a Heavenly Valley il 7 aprile 1968. Prese parte anche ai X Giochi olimpici invernali di Grenoble 1968 (5° in slalom, 14° in gigante).

Ritiratosi dalle competizioni, gareggiò nei circuiti professionistici fino alla morte, avvenuta nel 1976. Spider fu ucciso dall'amante, l'attrice e cantante francese Claudine Longet, con un colpo di pistola giudicato colposo dalla magistratura[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 11º nel 1969
  • 4 podi (tutti in slalom speciale):
    • 1 vittoria
    • 1 secondo posto
    • 2 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Luogo Paese Disciplina
7 aprile 1968 Heavenly Valley Stati Uniti Stati Uniti SL

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Scheda Sports-reference. URL consultato il 25 febbraio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]