Spheniscus humboldti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pinguino di Humboldt
Spheniscus humboldti (Humboldt-Pinguine - Humboldt Penguins) - Weltvogelpark Walsrode 2013-01.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Sphenisciformes
Famiglia Spheniscidae
Sottofamiglia Spheniscinae
Genere Spheniscus
Specie S. humboldti
Nomenclatura binomiale
Spheniscus humboldti
Meyen, 1834

Il Pinguino di Humboldt (Spheniscus humboldti Franz Meyen, 1834) è un animale monotipico talvolta considerato cospecifico dello Spheniscus demersus e dello Spheniscus magellanicus, con cui forma secondo taluni studiosi un'unica superspecie.

È diffuso principalmente lungo la costa peruviana e Cilena dell'oceano Pacifico.

Aspetti morfologici[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spheniscus humboldti ha una lunghezza media di 65–72 cm ed un peso di 3,3 - 4,9 chilogrammi.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Pesci e calamari

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Spostamenti[modifica | modifica wikitesto]

Stato e conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Coste di Cile e Perù affacciate sull'oceano Pacifico

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli