Spectral Mornings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spectral Mornings
Artista Steve Hackett
Tipo album Studio
Pubblicazione 1979
Durata 39 min : 03 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Rock progressivo
Etichetta Charisma Records
Produttore Steve Hackett e John Acock
Registrazione Phonogram Studios, Hilversum
Steve Hackett - cronologia
Album precedente
(1978)
Album successivo
(1980)

Spectral Mornings è un album musicale di Steve Hackett uscito nel 1979. Fu il terzo pubblicato come solista ed il secondo dopo l'uscita del chitarrista dai Genesis. L'album è stato ripubblicato nel 2005 dalla Camino Records con sette bonus track.

Nell'album sono presenti come musicisti i componenti del gruppo che accompagnava Hackett nei concerti dal vivo: il fratello John Hackett al flauto traverso, alla chitarra ed ai "bass pedals", il collaboratore alle tastiere Nick Magnus, il bassista Dik Cadbury, il batterista John Shearer e il cantante Peter Hicks con i cori di Hackett e Cadbury. Hackett è voce principale in The Ballad Of The Decomposing Man.

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Artista[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti[modifica | modifica sorgente]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Every Day – 6:14
  2. The Virgin and the Gypsy – 4:27
  3. The Red Flower of Tachai Blooms Everywhere – 2:05
  4. Clocks - The Angel of Mons – 4:17
  5. The Ballad of the Decomposing Man (featuring "The Office Party") – 3:49
  6. Lost Time in Cordoba – 4:03
  7. Tigermoth – 7:35
  8. Spectral Mornings – 6:33

Bonus tracks nell'edizione del 2005[modifica | modifica sorgente]

  1. Everyday (alternate mix) – 7:08
  2. The Virgin and the Gypsy (alternate mix) – 4:29
  3. Tigermoth (alternate mix) – 3:19
  4. The Ballad Of The Decomposing Man (alternate mix) – 4:23
  5. Clocks (versione 12" single) – 3:37
  6. Live Acoustic Set – 5:40
  7. Tigermoth (versione live) – 3:58
  8. The Caretaker – 1:41[1]
  • Tutti i brani sono di Steve Hackett.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Caretaker è una traccia fantasma che apparve in alcune delle prime copie del compact disc.
rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo