Spazio di testa (armi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Immagine di vari spazi di testa, dall'alto sulla spalla, sulla cima del collarino, al cinturino, al colletto e alla spalla

Nelle armi da fuoco lo spazio di testa è la distanza misurata dalla parte della camera che blocca il movimento in avanti della cartuccia (sede di riferimento) alla faccia dell'otturatore. Cartucce diverse hanno le loro linee di riferimento (cioè dove la cartuccia si appoggia nella camera) in diverse posizioni rispettivamente al bossolo[1]. Per esempio, le munizioni 5,56 × 45 mm NATO hanno la linea di riferimento sulla spalla della cartuccia, mentre le .303 British hanno la linea sulla parte superiore del collarino della cartuccia.

Come regola generale le cartucce flangiate o semiflangiate hanno uno spazio di testa pari allo spessore del collarino, mentre le cartucce non flangiate hanno uno spazio di testa pari alla lunghezza del bossolo (per le cartucce con bossoli cilindrici) o fino alla spalla (bossoli con spalla). Caso particolare sono le cartucce cinturate, nelle quali la cintura dovrebbe arrestare il moto della cartuccia, ma in realtà viene usata anche la spalla.

Se lo spazio di testa è troppo corto, la munizione può non incamerarsi correttamente. Se lo spazio di testa è troppo largo, il bossolo della cartuccia può rompersi, con il rischio di danneggiare l'arma e di ferire il tiratore.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Davis, William C., Jr. Handloading (1981) National Rifle Association pp.67-69 ISBN=0-935998-34-9

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

armi Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi